Creare Pop-Up WordPress con EngagiFire

wordpress

Quando si decide di avviare un sito, che questo sia un semplice sito vetrina o un vero e proprio blog aggiornato su base settimanale, c’è una cosa che è IMPORTANTISSIMO fare: trovare il modo di monetizzarlo portando un ROI positivo.

Ma come si fa a monetizzare un sito? Come è possibile trasformare magari una passione in un qualcosa di più?

Bene, chi fa internet marketing conosce sicuramente questa frase:

“I soldi sono nella lista”

Esattamente, significa che per ogni email che finisce nel tuo database tu avrai un ritorno mensile. Che questo ritorno sia di €0.20 ad email al mese (in media) o di €5 ovviamente dipende da:

  • la nicchia in cui operi
  • quanto la tua nicchia sia in target
  • quanto i tuoi followers stimino quello che fai
  • la tua strategia di marketing

Ma come si costruisce una lista?

Sconfiggi obiezioni network marketing

Bhè, ci sono molti modi, tutti quanti validi. Ovviamente puoi decidere di investire in ads, ma sicuramente come strategia è mooolto costosa.

Quello che noi per primi facciamo è usare dei web-forms nei nostri articoli. E non lo facciamo solo su BusinessDaCasaNews, ma su tutti i siti che gestiamo.

Esistono due tipi di forms:

  • forms nel contenuto o nei widget
  • pop-ups

I primi, li puoi costruire direttamente dal tuo account autoresponder. Non hanno un design meraviglioso, ma tramite GetResponse puoi tranquillamente creare diversi forms, prendere il codice e posizionarlo alla fine dei post o nei widget del tuo sito/blog.

Pop-Up WordPress

Creare Pop-Up WordPress

I pop-up al contrario, li devi costruire con servizi terzi. Ne esistono diversi sul mercato, come per esempio Ninja Pop-Ups, utilizzato da più di 15.600 siti, lo puoi trovare qui, oppure strumenti di qualità e livello superiore che aiutano a raggiungere conversioni spaventose, come EngagiFire (lo puoi trovare qui).

La Differenza Tra Forms e Pop-Up WordPress

Molti sostengono che i pop-up non funzionino più perché troppo invasivi, la realtà è che sono tutte idiozie, e te lo dimostro adesso.

Questo è un test che abbiamo fatto su uno dei nostri siti:

Questa prima immagine rappresenta il numero delle visualizzazioni del form (costruito con GetResponse) e il numero di opt-in:

Come puoi vedere il form è stato visto da oltre 34.000 persone, ma solo 16 di queste (lo 0,05%) hanno deciso di lasciare nome ed email. Insomma, possiamo dire che questo tipo di form converte davvero male.

Poi abbiamo fatto un nuovo esperimento: abbiamo inserito il pop-up WordPress di EngagiFire. Che dire? Incredibile.

Come puoi vedere dall’immagine, abbiamo quasi 13.000 visualizzazioni del pop-up WordPress ed oltre 700 optin. Che dire? 5.61% di conversione!!!!!

Incredibile no?

719 persone che si sono iscritte alla nostra newsletter solamente nell’ultima settimana.

Come Mai Creare Pop-Up WordPress con EngagiFire è la Cosa Migliore?

Semplice, EngagiFire ti permette di creare un pop-up 100% personalizzabile. Puoi creare opti-in a più step per esempio, ovvero pop-up che quando appaiono non presentano immediatamente un form, ma bensì pongono una domanda offrendo due tasti per rispondere. Ovviamente la domanda e il design li decidi te, ma ti basterà scrivere una domanda la cui risposta sarà quasi sempre SI per portare il lettore al tuo form di iscrizione. In questo modo, a livello mentale il lettore avrà già risposto positivamente ad un tuo quesito, e pertanto sarà portato a compiere anche l’ulteriore azione (la compilazione del form).

Se non puoi permetterti EngagiFire (il migliore sul mercato), ti consigliamo di iniziare con Ninja Pop-Ups. Si tratta di un ottimo plugin WordPress per creare pop-up da zero, e anche lui è compatibile al 100% con GetResponse, il miglior autoresponder in circolazione.

Sconfiggi obiezioni network marketing
it_ITItaliano
it_ITItaliano