Crif lancia il primo mercato digitale per lo scambio dei crediti fiscali

crediti fiscali

Table of Contents

Crif lancia il primo mercato digitale per lo scambio dei crediti fiscali

L’azienda bolognese Crif lancia Workinvoice, un progetto innovativo dedicato allo scambio dei crediti fiscali, un argomento molto sentito dagli italiani in questo momento.

Si tratta di una piattaforma digital dove saranno negoziati i principali crediti fiscali.

Quindi anche quelli appartenenti al cosiddetto “Super Ecobonus” stanziati dal governo Conte.

Cosa si può fare su Workinvoice

Sul marketplace i soggetti interessati potranno cedere e acquistare (come credito di imposta) le detrazioni fiscali previste dalla normativa.

Dunque le persone potranno trasformare velocemente i loro crediti in liquidità aumentando l’utilizzo intelligente degli incentivi.

Questa operazione sarà un vero e proprio toccasana per il settore dell’edilizia.

E ovviamente tutto questo porterà dei benefici concreti agli italiani interessati a sfruttare gli incentivi per migliorare le proprie abitazioni.

Se in questo momento stai sviluppando un business da casa, anche Tu puoi rendere il tuo luogo di lavoro domestico più sicuro grazie ai crediti fiscali.

L’obiettivo del marketplace

La nascita di Workinvoice si inserisce perfettamente nel momento storico che stiamo vivendo.

In particolare riguarda il quadro delle agevolazioni previste dal Decreto Rilancio.

L’obiettivo del mercato dello scambio dei crediti fiscali è duplice.

In primis i fondatori della piattaforma sono interessati a rendere più semplici per tutti le operazioni di scambio e di negoziazione dei crediti fiscali messi a disposizione dallo Stato.

A questo proposito gli utenti potranno accedere ad un servizio end to end reso disponibile all’interno di un unico strumento digitale.

Inoltre c’è anche un secondo obiettivo…

Ovvero quello di garantire il rispetto della compliance normativa tramite verifiche tecniche e fiscali sul credito stesso.

La compravendita dei crediti fiscali e le relative verifiche avverrà interamente online.

Questo porterà ad agire in maniera più veloce poichè la piattaforma permette un incontro immediato tra domanda e offerta.

In sostanza veranno eliminate potenziali inefficienze di mercato abbassando anche le commissioni relative al servizio.

Chi può operare sul portale di scambio dei crediti fiscali

All’interno del marketplace lanciato da Crif potranno operare i soggetti privati interessati alla vendita del credito Super Ecobonus.

La dichiarazione dei vertici di Crif

“Il marketplace per il trasferimento dei crediti Superbonus consentirà di sfruttare al meglio l’agevolazione prevista dal DL Rilancio.

In questo modo verrà coniugata l’esigenza di liquidità e/o l’offerta di detrazioni eccedenti la “tax capacity” del soggetto cedente con un possibile risparmio fiscale a beneficio del soggetto acquirente.

Workinvoice gestisce da anni il più importante marketplace digitale per i crediti commerciali.

A fronte dell’opportunità creata con il varo del Super Ecobonus abbiamo deciso di far evolvere il nostro modello di marketplace nella direzione dei crediti fiscali.

L’obiettivo rimane quello di trasformarli, anche in questo caso, in un’asset class innovativa.

Un vero e proprio mercato secondario che si estenderà ai crediti fiscali trasferibili.”

Informazioni su Crif

Crif crediti fiscali

CRIF è un’azienda globale specializzata in:

  • sistemi di informazioni creditizie (SIC) e di business information;
  • servizi di outsourcing;
  • e processing e soluzioni per il credito.

Fondata a Bologna nel 1988, oggi opera in quattro continenti.

Oltre 6.300 istituti finanziari, 55.000 imprese clienti, 310.000 consumatori utilizzano servizi CRIF in 50 Paesi.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale della compagnia

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *