Innovation Awards: un prof. Italiano è tra i finalisti

Innovation Awards: un prof. Italiano è tra i finalisti

Innovation Awards: il prof. Daniele Manni è tra i finalisti

Daniele Manni, prof. pugliese attivo nell’insegnamento di materie non convenzionali è tra i 10 finalisti degli “Innovation and Entrepreneurship Teaching Excellence Awards” che si svolgeranno a Roma il prossimo mese di settembre.

Ogni anno la manifestazione offre riconoscimenti importanti ai migliori formatori di innovazione e imprenditorialità di tutto il mondo.

La tecnica speciale di insegnamento del prof. pugliese

Daniele Manni è da sempre impegnato in prima linea ad insegnare ai propri studenti materie non convenzionali come creatività e innovazione.

La tecnica speciale di insegnamento del prof. pugliese è destinata ai suoi studenti che hanno un’età compresa tra i 14 e i 18 anni.

A quest’ultimi viene offerta la possibilità di imparare l’imprenditorialità avviando startup.

Dunque non viene svolta nessuna lezione teorica alla lavagna, ma solo tanta pratica sul campo.

Tutto comincia con l’individuazione di un’idea di impresa, seguita dalla discussione di tutte quelle problematiche che si presentano quando si decide di passare all’azione.

Daniele Manni è convinto che sia più utile imparare cos’è un business plan solo quando se ne ha realmente bisogno.

A questo proposito i suoi studenti si sentono più motivati ad agire concretizzando la loro idea di business iniziale.

Secondo Manni imparare a fare impresa serve a tutti perchè fornisce concretezza, stimola la creatività e soprattutto vaccina contro il fallimento.

Ecco una dichiarazione di Daniele Manni apparsa in una sua recente intervista:

“Vorrei inculcare ai miei studenti la convinzione che davvero tutti possono essere fautori di un cambiamento, piccolo o grande che sia.

Basta crederci e impegnarsi.

Dico spesso che Jobs, Gates, Bezos, Zuckerberg (ma anche la Ferragni e Ciccio Gamer e tutti i miti dei ragazzi) a 14 anni erano esattamente come loro.

Niente di più, niente di meno.

Questo vuol dire che ogni singola ragazza e ragazzo ha in sé le potenzialità di ideare, creare o dare vita a qualcosa di nuovo, di diverso.

La vera sfida è conquistare i ragazzi.

Più che sui contenuti, la partita si gioca sulle modalità di insegnamento, che non possono più essere quelle di 30 anni fa.”

Alcuni progetti ideati dai ragazzi del prof. pugliese

Sono molte le proposte e le idee iniziali che sono state portate a compimento all’interno dell’istituto leccese da Daniele Manni e dai suoi studenti.

Tra di esse citiamo l’impresa sociale Mabasta, una startup attiva contro il bullismo che ha ricevuto un premio direttamente dal presidente della Repubblica.

Inoltre hanno preso vita anche:

  • SmartSiti (per la realizzazione di siti web);
  • ECOisti (startup attiva in ambito di sostenibilità);
  • ComeApro.it (un progetto concepito durante il lockdown per offrire spunti e idee sulla fase 2 a scuole, ristoranti, bar, negozi);
  • e molte altre ancora.

Informazioni su Innovation Awards

La 15esima edizione della conferenza europea “ECIE” (acronimo di European Conference on Innovation and Entrepreneurship) si svolgerà in modalità “virtuale” a Roma il 17 e 18 settembre 2020.

La location che darà vita a questa singolare iniziativa sarà l’Università degli Studi Internazionali (UNINT).

Durante l’evento si svolgerà anche la 6° edizione degli “Innovation and Entrepreneurship Teaching Excellence Awards”.

Si tratta di importanti riconoscimenti da consegnare ai più qualificati docenti di innovazione e imprenditorialità al mondo.

Informazioni su Daniele Manni

Daniele Manni è docente di informatica e imprenditorialità all’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce.

Dal 2015 ad oggi il prof. pugliese è stato inserito tra i finalisti del “Nobel” per l’insegnamento, ovvero:

  • il Global Teacher Prize;
  • l’Italian Teacher Prize;
  • gli ECIE Award;
  • e i Changeleader.