Ruja Ignatova: la storia della fondatrice di OneCoin diventerà una serie TV

Ruja Ignatova OneCoin

Ruja Ignatova: la storia della fondatrice di OneCoin diventerà una serie TV

Prestissimo la storia “limite” di Ruja Ignatova di OneCoin diventerà una serie TV trasmessa in esclusiva da un’emittente televisiva di Londra.

Si tratta della “New Regency Television International” che, dopo una intensa guerra di offerte di altri concorrenti, è riuscita ad aggiudicarsi i diritti TV del podcast “The Missing Cryptoqueen“.

Tutti i dettagli sulla serie TV basata sulla vita di Ruja Ignatova

Le indiscrezioni sul lancio delle serie TV basata sulla vita di Ruja Ignatova di OneCoin, sono state diffuse qualche giorno fa in un articolo uscito su “Deadline“.

Molti player del settore televisivo (tra cui A24 e 20th Century TV) hanno lottato duramente per aggiudicarsi i diritti per produrre l’adattamento televisivo del programma radio.

Alla fine ad avere la meglio è stata la “New Regency Television International“, lanciata di recente nella città di Londra.

Ed Rubin ed Emma Broughton di New Regency produrranno la serie con i co-sceneggiatori del podcast Jamie Bartlett e Georgia Catt.

Queste le parole di Ed Rubin, responsabile dell’emittente televisiva:

“Una storia sul lato oscuro del rapido cambiamento tecnologico e su come le persone possano essere ingannate su vasta scala. Questa è una storia di avvertimento che andava assolutamente portata a conoscenza di tutti. È una storia di corruzione, pericolo e inganno. E  messi insieme i colpi di scena, il mistero complesso e la portata globale dello scandalo, siamo entusiasti di dar vita a questa serie TV”.

Dunque la serie TV racconterà la storia dell’imprenditrice bulgara Ruja Ignatova, ideatrice di un ponzi che ha fruttato 4 miliardi di dollari.

E’ lei che ha spinto gli aspiranti investitori di oltre 175 paesi a credere in OneCoin.

Come veniva raccolto il denaro?

Grazie ad una vasta rete mondiale di incaricati di multilevel marketing.

Attualmente l’imprenditrice bulgara Ruja Ignatova di OneCoin risulta irreperibile.

Infatti è scomparsa ad Atene nell’ottobre del 2017.

Il podcast “The Missing Cryptoqueen”

Scaricato più di 3,5 milioni di volte in soli quattro mesi, il podcast (prodotto della BBC Sound) si è rivelato un grande successo in termini di ascolti…

Tutto questo interesse mediatico ha permesso al programma di raggiungere il primo posto della classifica di iTunes nel Regno Unito.

“The Missing Cryptoqueen” rivela ai propri ascoltatori tutti i dettagli della truffa basata sulla commercializzazione di OneCoin come criptovaluta,

Il progetto in realtà non aveva una blockchain.

In soli sei mesi, nel 2016, i britannici hanno speso 30 milioni di sterline investendo in OneCoin.

In totale hanno perso 100 milioni di sterline.

Ultime notizie su OneCoin

Infine diamo anche una notizia riguardante Mark Scott, (l’ex avvocato di Ruja Ignatova di OneCoin) che è accusato di riciclaggio di denaro.

Mark Scott OneCoin

Nella relazione depositata a sostegno delle mozioni post-processuali, l’avvocato difensore di Mark Scott afferma che il suo assistito non era a conoscenza della condotta di Gilbert Armenta.

Nel documento si insiste sul fatto che l’accusa non sia riuscita a fornire prove concrete sufficienti sul riciclaggio di denaro.

Nonostante abbia lavorato a stretto contatto con Gilbert Armenta, la difesa afferma che Mark ignorava di riciclare denaro per conto dei vertici di OneCoin.

Probabilmente la condanna di Mark Scott arriverà entro il 21 aprile.