L’associazione Avedisco supporta gli incaricati alla vendita diretta

Associazione Avedisco

Table of Contents

L’associazione Avedisco supporta gli incaricati in difficoltà a causa del COVID-19

L’associazione AVEDISCO continua la sua lodevole battaglia per ottenere il formale riconoscimento che tutti gli incaricati alla vendita diretta si meritano.

In Italia il settore muove numeri importanti.

Dunque è necessario supportare con azioni concrete chi lavora con professionalità all’interno di questo segmento economico.

In merito agli aventi diritto a tale indennità, purtroppo i dubbi relativi all’interpretazione non sono ancora stati chiariti…

Come ricevere i sussidi da parte dell’INPS

L’associazione AVEDISCO si è dimostrata felice per aver constatato che alcuni incaricati hanno già ricevuto l’indennità.

Tuttavia la scadenza per la richiesta dell’indennità di marzo è il 30 aprile, quindi è molto vicina.

Per non rischiare di arrivare tardi, AVEDISCO suggerisce di provare a completare la procedura sul sito INPS in questo modo.

Ecco la dichiarazione diffusa sul sito ufficiale dell’associazione:

 “Inserire gli Incaricati alla Vendita nella categoria alla quale siamo sempre stati considerati figure assimilate.

Cioè quella dei lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa che versano alla Gestione separata (vedi DL Cura Italia art. 27).

Le rassicurazioni di INPS ci fanno ben sperare che nel prossimo Decreto Legislativo di aprile saremo inseriti tra i soggetti aventi diritto all’indennità.

Se ciò non dovesse avvenire, AVEDISCO continuerà la sua battaglia per avere il formale riconoscimento che tutti gli Incaricati si meritano.”

Ricordiamo ai lettori che l’indennità rappresenta un valido modo per aiutare gli incaricati alle vendite penalizzati da questo stop lavorativo.

Il riassunto delle “puntate precedenti”…

Già a fine marzo 2020 l’associazione AVEDISCO si è mobilitata per salvaguardare i diritti degli incaricati alla vendita diretta.

Infatti, il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, c.d. “Cura Italia” ha previsto anche un’indennità di 600 euro ai liberi professionisti e ai lavoratori autonomi.

Purtroppo se le disposizioni contenute nel Decreto vengono interpretate alla lettera, alcune categorie potrebbero essere escluse dal bonus.

Nello specifico potrebbero rimanere a bocca asciutta le categorie degli:

  • agenti di commercio;
  • incaricati alla Vendita Diretta a domicilio con partita IVA.

In questo clima di incertezza l’associazione AVEDISCO ha chiesto chiarezza alle Istituzioni affinché lo stesso bonus possa essere previsto anche per tali categorie.

Le indennità saranno versate?

Mai dire mai… ma nel frattempo se appartieni a queste categorie è meglio pensare ad un piano “B” 🙂

Caro lettore di “Business da Casa”: tu che ne pensi?

I seicento euro arriveranno oppure no?

Siamo curiosi di conoscere la tua opinione.

Dunque qui sotto puoi lasciare il tuo commento!

Altre notizie importanti da Avedisco

Il Consiglio Direttivo dell’associazione AVEDISCO ha deliberato la sospensione della 26esima edizione del “Premio Nazionale AVEDISCO”.

L’evento si sarebbe svolto venerdì 22 maggio 2020 nella città di Firenze.

Premio Avedisco 2019

Tutto questo per operare nel rispetto delle norme di sicurezza che limitano la diffusione del Covid-19.

Le aziende partecipanti dovranno attendere il prossimo anno per vedere i propri incaricati migliori ricevere i premi sul palco.

A tal proposito la direzione dell’associazione ha fatto sapere che la 26esima edizione della kermesse sarà riproposta nel 2021 in una versione ancora più coinvolgente.

Informazioni su Avedisco

L’associazione AVEDISCO è stata fondata nel 1969.

E’ la prima Associazione in Italia che rappresenta le più importanti realtà che utilizzano la vendita diretta per la distribuzione dei loro prodotti e servizi.

In Italia Avedisco rappresenta le migliori opportunità di network marketing.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *