Luca Valori Intervista: da 0 ad Esperto di E-Commerce e Instagram

Luca Valori intervista: esperto di e-commerce e instagram

Da Lussemburgo, quattro chiacchiere con Luca Valori

Nuova intervista con Luca Valori per Business Da Casa. Esperto di e-commerce e Instagram, oggi Luca ci racconta la sua storia. Come sia cambiata la sua vita dal primo store ad oggi, generando numeri a 6 cifre.

Qual è la sede di Luca Valori?

“Lussemburgo”.

Raccontaci la tua storia

“Diciamo che la mia vita è cambiata negli ultimi 3 anni… ma partiamo dall’inizio.

Ho vissuto un’infanzia difficile: a soli 15 anni sono andato via da casa. Nonostante ciò, il mio mindset è sempre stato positivo. Non mi spaventava il duro lavoro, mi davo da fare in qualsiasi settore: ho fatto pure il magazziniere. Mi guadagnavo da vivere spostandomi tra Roma e Lussemburgo”.

Quando hai iniziato ad approcciarti al mondo online?

“A 17 anni. Si trattava di lavoretti digitali: facevo loghi, video edit., ecc. Poi ho iniziato con l’advertising: Google AdWords, Facebook Ads… Insomma, inizialmente mi dedicavo alla base del digital.

Poi ho fatto l’upgrade: sono passato all’affiliate marketing utilizzando Pronto Campaign e ClickBank. Non facevo tantissimo, ma quei 20.000/30.000 euro ogni 2/3 mesi sono stati per me un salto di qualità.

Nonostante i costi, essendo ancora nuovo nel settore, ero orgoglioso già dalle prime vendite di 20/30 euro.

Successivamente, ho iniziato a gestire alcune piccole attività commerciali tra cui negozi di abbigliamento. I primi importanti risultati li ho avuti proprio a Roma: con azioni di marketing online riuscivo a riempire i negozi di gente che poi comprava. Devo ammettere però che non è stato facile: serve tempo e pazienza per educare i piccoli imprenditori al mondo digitale”.

Qual è stato il più grande fallimento di Luca Valori?

“Nonostante oggi sia un esperto di e-commerce, decisi di aprire un’attività commerciale fisica. Era un negozio di canapa legale in franchising. A quei tempi, era il boom della canapa legale. Aprii quindi qualche negozietto a Roma e dintorni, spendendo relativamente poco. All’inizio andava più o meno bene: riuscivo a fare 3/4 mila euro di netto al mese a negozio.

Poi, il caos. L’Italia si scagliò contro i negozi di canapa legale e fui costretto a chiudere i battenti. Tutti i soldi investiti, tra affitto e spese varie, andarono persi.

Era un business sbagliato: l’Italia non era ancora pronta. Feci un buco di 60/70 mila euro: erano tutti i miei risparmi…

Successivamente decisi di aprire un negozio di abbigliamento ma fu un insuccesso totale. Pensandoci, ho sbagliato tutto. Decisi di creare il brand da zero, partendo proprio dalla creazione del prodotto. Volevo creare una linea particolare, di nicchia, ma servivano altri soldi… ed io stavo al limite con il budget. Buttai via 50.000 euro e 0 vendite.

Ormai il brand di abbigliamento è cambiato… il digital lo ha cambiato. Adesso puoi testare online ancor prima di avere il prodotto e di creare l’e-commerce. Ormai è questa la strategia giusta: devi capire se c’è mercato e se non c’è puoi crearlo. Con gli influencers o le ads, puoi investire 0 in un prodotto iniziale, mandarlo in pre-order e creare tendenza”.

Sarà stato difficile…. Come ha fatto Luca Valori a raggiungere il successo di oggi?

“Beh, sono ripartito da 0 riprendendo tutte le mie altre attività. Nel 2016 già creavo e-commerce in dropshipping semplici testando con i prodotti Aliexpress e Oberlo. Il dropshipping con i prodotti cinesi è la via più semplice per iniziare a cimentarsi in questo mondo.

Ho ricominciato così a fare budget, quindi decisi di seguire questa strada in maniera più seria. Creavo brand, andavo in tendenza, generavo hype con i pre-orders.

Decisi di creare un altro store di abbigliamento, questa volta un vero e proprio e-commerce in dropshipping. Vendevo prodotti già disponibili e li promuovevo con gli influencers su Instagram. Adesso faccio pubblicità su TikTok”.

Intervista a Luca Valori: esperto e-commerce e instagram

TikTok è già un fenomeno tra gli adolescenti. Lo usi molto?

Si. I miei influencers sono lì, oltre che su Instagram e su YouTube. E per capire come funziona l’algoritmo, come avere maggiore visibilità e come diventare virale, devi provarlo. Ad oggi, TikTok è la migliore app per il target giovanile (13-19 anni). Se vuoi un alto numero di share del tuo brand o prodotto, questa è l’app più efficace.

Ed è perfetta per l’e-commerce in dropshipping, soprattutto se crei tendenza per quel target. La gente condivide e diventi virale.

La mia strategia? Spingo tanto su Instagram per poi passare a TikTok: lì solo con l’organico, attraverso gli hashtag, diventi virale”.

Quindi come fa Luca Valori ad applicare TikTok al suo business?

“Ho degli influencers su Instagram ed altri su TikTok: tutti pubblicano lo stesso giorno. Risultato? Boom di share, visibilità e vendite.

Ultimamente sto creando un brand. Ovviamente ho la pagina Instagram del brand, ma ho anche altre pagine con numeri abbastanza alti che dirigono il traffico alla principale. Poi ci sono gli influencers e TikTok.

Recentemente, ho avuto 22 milioni di impressions a settimana. Sono tantissime e sono numeri che poi utilizzo creando pubblici su facebook, ecc”.

Instagram occupa un ruolo fondamentale nel tuo business. Da dove sei partito?

“Inizialmente facevo gli split delle pagine: le acquistavo per poi rivenderle. È un mercato assurdo: puoi anche comprare a 100 e rivendere a 2000. Vendendo almeno 2 pagine al giorno, i guadagni sono alti.

Esistono tanti network in cui si vendono solo pagine Instagram. Compri un pack di pagine in target e le rivendi nelle varie piattaforme online. I margini sono assurdi.

Attenzione però perché è facile essere truffati. L’ultima truffa mi è stata fatta 3 giorni fa. Ho acquistato questa pagina con tutti gli accessi e, una volta, entrato ho cambiato tutto: password, autenticazione, email, ecc. Era una pagina da 1 milione di followers. Dopo 24 ore non avevo più la pagina. L’avevo pagata 3.500 euro”.

Per promuovere i tuoi e-commerce utilizzi molto l’influencer marketing. Come ti approcci agli influencers?

“Sempre contatto influencers che abbiano piú di 700-800 mila followers. Nel mio corso gratis “da 0 a esperto” spiego come mettersi in contatto con loro. Contattarli via direct è inutile: ne ricevono tantissimi, tanto che molti di loro disattivano le notifiche.

Il mio consiglio è di entrare in stretto contatto con uno di loro: entrando nel loro giro, inizierai a conoscere i loro amici influencers e vip”.

Intervista con Luca Valori: esperto di e-commerce e instagram

In che modo Luca Valori retribuisce il lavoro degli influencers?

“Per gli influencers da milioni di followers, consiglio di lavorare con le commissioni. Molti però prediligono la vecchia maniera: un fisso al mese con contratto, in cambio di post e stories”.

E con i micro-influencers? Lavori con loro?

“Si. Se hai una pagina dai numeri importanti, arriveranno loro da soli perché gli darai visibilità.

Per quanto mi riguarda, il numero di followers non importa. Per me un micro-influencer è tale quando fa 400 mila impressions a settimana, 5-10 mila views a storia. A me interessa la visibilità… ormai i followers non contano“.

Come fai a conoscere i numeri e le statistiche degli influencers?

“Semplice, mi mandano gli screen degli insight. A parte questo, ho dei software creati appositamente che analizzano nel dettaglio i loro numeri.

Ovviamente ci sono delle persone che fanno questo lavoro per me: contattarli ed analizzare i loro profili è la parte più dispendiosa a livello di tempo”.

Chi sono i mentori di Luca Valori?

“Big Luca per me è il numero 1, proprio a livello mondiale, nell’ambito della formazione e della vendita di info prodotti. Non ce n’è un altro così”.

Cosa diresti a chi ha paura di comprare un corso?

“Ottima domanda, beh la formazione va acquistata. Può anche capitare di acquistare un corso di 10 ore per poi scoprire che molte cose già le sapevi. Sicuramente però, ci sarà qualcosa che non sai o che sapevi ma non mettevi in pratica. È comunque un’informazione che ti servirà… potrebbe essere cruciale, a me è capitato.

Come imprenditore, è necessario partire così. Potresti non trovere mai il corso che ti cambia la vita, ma la formazione è una cosa continua. Le informazioni devono continuamente entrare altrimenti non raggiungi il successo”.

Contatti

Profilo personale Instagram di Luca Valori: https://www.instagram.com/valorilucareal/?hl=it

E-mail per consulenze: term@valorilucainternational.com

it_ITItaliano
it_ITItaliano