Manuela Ratti Intervista: Emerald Director di Jeunesse

Manuela Ratti (Jeunesse)

Intervista a MANUELA RATTI, Emerald Director di Jeunesse

Oggi abbiamo il piacere di avere con noi Manuela Ratti, Emerald Director di Jeunesse.

La vita con lei non è stata di certo tenera… eppure grazie al network marketing Manuela è riuscita a ritrovare la serenità.

Godiamoci la sua intervista, con la speranza che le sue parole possano essere da esempio per tante altre donne (e mamme) interessate a migliorarsi a livello personale e professionale.

01 Ciao Manuela Ratti, eccoci qui (di nuovo) a distanza di qualche anno ad “aggiornare” la tua avventura nel mondo del MLM. Come è cambiata la tua vita negli ultimi 5 anni?

“Ciao Marco, è un piacere ritrovarvi!

Nell’ultima intervista ci eravamo lasciati che Monavie, l’azienda con la quale ho scoperto il mondo del Network Marketing, era appena stata acquisita da Jeunesse, colosso nel mondo del benessere e anti aging.

Questi ultimi anni sono stati davvero incredibili.

Quando ho iniziato, ho puntato moltissimo sul prodotto, facendolo mio e trasmettendo tutto il mio entusiasmo per i risultati che ogni giorno vedevo attraverso la condivisione dello stesso.

Chiaramente, appena avvenuta la fusione dell’azienda, la mia difficoltà iniziale è stata pensare di poter trovare lo stesso portentoso risultato con i prodotti Jeunesse che ancora non conoscevo, per cui ho investito due mesi nello studio e nell’esperienza personale nell’utilizzo delle linee Jeunesse.

Inutile dirvi il mio stupore e la mia felicità nel vedere in poco tempo l’unicità e la grandezza di questa azienda e dei suoi prodotti che mi hanno portata ad avere un’utenza molto più vasta di clienti e distributori proprio grazie alla versatilità e all’utilità dei prodotti proposti che a differenza dei precedenti non abbracciano solo la nutraceutica ma anche la cosmeceutica.

In questi anni, mi sono dedicata a consolidare la rete che ho costruito.

Ho visto e potuto apprezzare inoltre, la scelta di conosciuti Networkers, che hanno deciso di abbracciare la famiglia Jeunesse, decidendo di collaborare sia con mio team che con il team di colleghi, contribuendo ad innalzare il prestigio del nome di Jeunesse nel mondo del benessere e del network.

Ad oggi, ho un team di più di 30000 persone, con molti leader indipendenti in diversi stati.

E questo mi permette di esser anche molto più libera, proprio quello che era il mio goal iniziale vista la mia situazione famigliare complicata.

(Manuela Ratti)

02 I nostri lettori che hanno letto la tua precedente intervista sanno molto bene che la vita ha picchiato davvero duro con Manuela Ratti. Diventare una networker PRO ti ha aiutato a ritrovare la serenità nei momenti bui?

Si è vero, la vita non è stata generosa con me

Se penso alla mia storia, sin da bambina è stato molto complicato per me godere di un momento felice.

E poi è arrivato il periodo più duro, quello della morte di mio figlio e del trapianto del piccolino.

La vita però trova sempre il modo di sorprenderti!

Ed ecco arrivare in modo così inaspettato una proposta che all’inizio per me era solo un’ancora di salvezza per non pensare solo e sempre all’ospedale…

Da quel seme è nato qualcosa di grandioso, che in sei anni, non solo ha ridato luce alla mia vita e a quella di tante persone che ogni giorno scoprono questo mondo lavorando con me.

Ma ha cambiato anche profondamente il mio IO più profondo.

Mi ha migliorata, ha portato a galla quello che in me era nascosto sotto tanta sofferenza e poca autostima.

Oggi più che mai posso dire di esser la donna che mai avrei pensato di poter essere, più sicura di me, più libera finanziariamente e mentalmente, meno apprensiva…

E non da meno tutto questo mi ha portato a coltivare delle conoscenze che da lavorative sono diventate amicizie con le quali condividere momenti davvero speciali!

(Manuela Ratti)

03 Tuo marito all’inizio non approvava quello che facevi. Poi, ad un certo punto, è diventato il tuo più grande sostenitore. Che consiglio ti senti di dare a chi all’inizio viene ostacolato dal proprio partner che non comprende il MLM?

“Si è vero, mio marito all’inizio non era assolutamente d’accordo ed era molto scettico.

Essendo imprenditore e avendo diversi progetti di grande importanza faceva fatica a comprendere questo modello di business.

Poi avendo trattato tutta la vita i numeri e avendo visto quelli da capogiro dell’azienda ha messo un po’ più di attenzione sull’argomento e ha deciso di appoggiarmi.

Ad oggi, sostiene con chiunque incontri, che è stata la scelta più azzeccata della sua vita.

E non solo per la mia libertà economica ma anche per la mia rinascita totale!!

Voglio consigliare alle donne come me qualcosa che va oltre…

Io credo che per prima cosa la convinzione deve partire dal più profondo di noi stesse e allora non sarà difficile che i mariti cambino idea… non ci sarà neppure da convincerli!

Lasciate che vi vedano convinte ma soprattutto che vi vedano cambiate, che vi vedano solari, attive e felici.

Questo lavoro da tantissime soddisfazioni ma non bisogna mai abbattersi, la cosa più importante è la costanza.

Fate presente come potrete esser più libere, sia economicamente che rispetto al tempo per gestire la famiglia.

Pretendete fiducia perché è giusto e perché da lì a poco anche il vostro rapporto ne trarrà beneficio!!

L’unica verità è che VOI per prime ne dovete esser convinte e averne la visione!”

(Manuela Ratti)

04 Quali sono i valori più importanti sui quali Manuela Ratti ha basato la costruzione del proprio business in Jeunesse?

“In questi anni ho visto tante tipologie di “Networkers” e purtroppo ti devo dire che ho avuto modo di comprendere anche come mai c’ è ancora così tanto scetticismo in giro.

Sicuramente la situazione è diversa rispetto a sei anni fa ed oggi quando si parla di network la maggior parte delle persone sanno di cosa si discute.

A volte però, mi trovo davanti a persone che pur di arrivare dove vogliono non hanno scrupoli e che ancor peggio saltano da un network all’altro come prender il caffè in un bar piuttosto che un altro.

Per me è stato fondamentale basare la crescita del mio team soprattutto sull’onestà e sulla disciplina.

La crescita deve esser basata su un lavoro limpido, non ammetto sotterfugi ne mancanza di rispetto.

In un’azienda sana, c’è posto per tutti, senza dover far guerra o sgambetti a nessuno.

Faccio molta fatica ad accettare le ingiustizie, per cui sono molto attenta affinché non ve ne siano in primis tra le persone che mi circondano e alle quali tengo.

In questi anni, le persone che si sono avvicinate a me e che non hanno rispecchiato la mia visione, altrettanto velocemente sono state invitate ad allontanarsi ed ora non sono più nel mio team.

Sono convinta, che una mela marcia, a volte possa far marcire tutto l’albero, anche se sano, per cui preferisco esser molto attenta in merito.”

(Manuela Ratti)

Manuela Ratti

05 Qual è la missione di Manuela Ratti su questa terra?

Questa è una domanda che mi accompagna da tantissimi anni…

Quando ad una persona, la vita mette davanti prove cosi dure come quelle che sono state messe a me, la domanda nasce e ti accompagna per tutta la vita.

Sono fortemente credente e credo, che ognuno di noi, scelga dove nascere e che vita avere in questa dimensione.

Anche quando ho dovuto affrontare dolori disumani, ho sempre accettato, senza mai chiedere perché fosse successo proprio a me.

E cosi nel tempo, ho scoperto di avere una forza che non pensavo assolutamente di avere.

Ogni dolore, ogni prova, sono un dono per imparare qualcosa e per migliorarmi, per me e per gli altri.

Non dico che è stato facile, né lo sarà, ma se ne capisci il senso, allora è tutto diverso…

Sicuramente il mio compito è aiutare gli altri ed esser da ispirazione ad affrontare le difficoltà che la vita ci mette sulla strada.

Aiutare gli altri a guardarsi dentro, a capire chi sono nel profondo, cosa vogliono veramente.

Aiutarli ad esser quella parte che li rende migliori e che piace a loro, non che piace agli altri perché deve esser cosi!

E non da ultima cosa sono felice di poter aiutare tante persone a trovare un’indipendenza economica.

E per quelle che non ne hanno bisogno spero di poter trasmettere l’importanza del tempo, perché avere il denaro e non avere il tempo per momenti felici con i propri affetti è ancor più frustrante che non averne!

(Manuela Ratti)

06 Domanda tecnica… che strumenti utilizzi per rimanere in contatto diretto con i membri del tuo numeroso team?

Mi viene da sorridere perché chi mi conosce, sa benissimo che se c’è una cosa che per me è proprio un tabù, questa è la tecnologia.

Penso di esser ancorata ancora ad una vita in cui non esisteva!

Questa sarà una delle cose su cui focalizzare la mia crescita personale.

Come accennato prima ho la fortuna di avere nel mio team numerosi leader completamente indipendenti e molto più bravi di me che organizzano con ritmo e costanza zoom, webinar, meeting, corsi di crescita personale e chi più ne ha più ne metta.

Ci sono leader nel mio team che utilizzano tantissimo i social che sono il futuro del Network.

Anche io utilizzo piattaforme online come zoom ed uso giornalmente gruppi Whatsapp per comunicazioni video e non.

Presenzio ad alcuni meeting ed amo sicuramente il contatto diretto con le persone tramite telefono o incontri one to one.

(Manuela Ratti)

07 C’è una persona in particolare del mondo del network marketing che ammiri e che ti ha ispirato a diventare la donna di successo che sei oggi?

Di donne che ammiro nel network marketing ce ne sono diverse ma vorrei spendere un pensiero particolare per tre di esse…

Una di queste è la mia fonte di ispirazione nonché mia sponsor e amica da sei anni.. Stefania LoGatto.

Quando ho iniziato, sei anni fa, abbiamo stretto un legame indissolubile e ancora oggi quando la sento parlare, mi commuovo, perché so quella che è stata la sua storia e so quanto ha lavorato e quanto lavora ancora duro per esser quella che è e per aiutare il suo team.

Oggi è una delle donne più influenti nel Network Marketing, spesso ospite da Eric Worre.

Ma per me resta quella leonessa, che in un momento tragico della sua vita, ha tirato fuori gli artigli per i suoi cuccioli e si è presa ciò che meritava.

Un’altra donna per me fonte di ispirazione è la fondatrice di Jeunesse Wendy Lewis, persona di un’umanità e sensibilità rara, dedita all’aiuto dei più bisognosi come i bambini ma allo stesso tempo una delle donne più forti e preparate nel Network Marketing.

L’altra donna che ammiro fa parte del mio team ed è una delle donne più in gamba e bella dentro e fuori che abbia mai conosciuto.

È stata una donna di grande successo nella vita e negli ultimi anni ha deciso di abbracciare il Network Marketing.

Non era un mio contatto diretto ma da quando è entrata nel mio team ho capito che sarebbe stata un tornado.

Lei, è tutto quello che una networker dovrebbe esser in questo lavoro.

Focalizzata, precisa, costante, attenta, sempre presente per tutti, grande motivatrice e formatrice…

Insomma una Leader vera, riconosciuta da tutti come tale.

Purtroppo, come me, a volte ha riposto fiducia in persone che non la meritavano e chiaramente, in questo business fatto di persone e relazioni, se si subiscono tradimenti, la carriera può avere un rallentamento.

Ma è ben chiaro a tutti che presto raggiungerà la qualifica di direttore che merita da tempo.

La persona di cui sto parlando è Elisabetta Reggio… per tutti Tata.

E vi consiglio di intervistarla al più presto possibile perché ha veramente tanto da trasmettere ..anzi oserei dire da insegnare a molti!

(Manuela Ratti)

Manuela Ratti Jeunesse

08 Mentre realizziamo questa intervista l’Italia è in grande difficoltà. Secondo Te tutto quello che sta accadendo aiuterà le persone ad avvicinarsi in maniera più consapevole al lavoro da casa e al network marketing?

In questo momento di grande apprensione purtroppo regna il caos.

Lo vediamo ogni giorno, in tv e sui social, addirittura su cose importanti come seguire regole che portino beneficio per tutta la comunità e che potrebbero diminuire il rischio di tragedie ancor più gravi.

Quando c’ è confusione è difficile fermarsi a pensare…

Sono però certa che quando questo brutto periodo sarà passato e arriverà la conta dei danni, le persone inizieranno a fare delle considerazioni e probabilmente, capiranno che questo business è fantastico.

Con le problematiche di salute di mio figlio, grazie alla mia scelta lavorativa, ho potuto scegliere di stare a casa e non correr rischi di infezione, sin dal primo giorno dichiarato di epidemia e senza perdere nulla sul mio guadagno settimanale.

Posso lavorare da casa anche per un lungo periodo, mettendo la mia famiglia in sicurezza rispetto all’ambiente esterno, dedicando loro prezioso tempo.

Faccio zoom, lavoro comunque da casa, ampliando la mia lista contatti, chiamando le persone per condividere con loro il mio progetto.

E nel contempo posso dedicarmi ad attività che con un lavoro tradizionale non potrei mai implementare.

Proprio ieri parlavo con una delle mie più care amiche che vive ad Alassio e che ha appena avuto una bambina meravigliosa della quale sarò la madrina a breve.

Anche lei, ora che è diventata mamma, ha capito quanto potrebbe cambiare la vita famigliare di una donna che SCEGLIE di essere una Networker.

Io ho scelto di essere una Networker professionista.

Ma ci sono tante donne che scelgono di iniziare abbracciando questo progetto come piano b e poi scoprono che vogliono fare solo quello nella vita!!

Per la maggior parte di esse è una grande sorpresa e una piacevole avventura!

Pensa a quante persone oggi, in questo stato di emergenza sarebbe servito un piano B…

E pensa a quante servirà con il crollo economico che inevitabilmente seguirà

(Manuela Ratti)

09 Nel tuo team hai qualche persona che sta raggiungendo grandi risultati? Che ne dici di utilizzare questo spazio per menzionarne qualcuno che ti sta particolarmente a cuore?

Il mio team per me è come una famiglia difficile scegliere…

Non è questione di rank perché anche la prima qualifica, implica un impegno della persona che non è valutabile dall’esterno.

Essendoci passata per prima, so quanto le situazioni personali e famigliari possano condizionare la velocità di carriera.

Per cui, per me, il rank non è al primo posto nel valutare i risultati di una persona.

Come già detto, una delle persone, che secondo me sta facendo un lavoro grandioso è Elisabetta Reggio.

Perché, grazie alla sua guida, in collaborazione con Alessandra Masiero, sta portando al successo un team fantastico, organizzando anche eventi esclusivi in tutta Italia con la partecipazione di professionisti che spaziano dal campo della moda a quello della bellezza (eventi di valorizzazione della bellezza).

Sono sicura che presto raggiungeranno il meritato successo!

E ringrazio Dio ogni giorno di averle messe sulla mia strada perché per me sono diventate delle grandi amiche.

Per quanto riguarda imminenti qualifiche penso di poter nominare anche una coppia che da più di un anno si è unita al mio team e che ha avuto in passato una lunga storia di successo in un’altra azienda di network.

Sono inoltre dei grandi formatori e motivatori; ma credo che tu sappia di chi sto parlando vero?

Sono Simone Sorbara Galvez e Stefania Pellecchia

Però non ti anticipo altro.

Effetto sorpresa..

Un’altra persona che farà parlare a breve di se è una persona che si è rimessa in gioco a 64 anni, decidendo di abbracciare il mondo Jeunesse e di ricominciare la carriera nonostante anche lui come Stefania e Simone godesse ormai di un assegno costruito con duri anni di lavoro nel Network presso un’altra azienda.

Sto parlando di Salvatore Solarino che sul campo sta dimostrando che l’età non conta affatto!

Bisogna sentirlo parlare per capire come la gente resti incantata.

È un grande sul palco oltre che una bella persona insieme alla sua cara moglie Sonia!

Mi sento anche di ringraziare il figlio di Salvatore Solarino perché ho avuto il privilegio di poter portare con me gran parte del mio team ad uno dei percorsi formativi più efficaci e profondi mai frequentato prima.

Di corsi ne ho fatti tanti, ma quello che mi ha dato sia a livello personale che professionale quello frequentato da Rosario Solarino, nessuno me lo aveva mai dato prima.

Per cui un grazie dal profondo del mio cuore.

Voglio ringraziare tutti, ma proprio tutti…

Le persone del mio team da quella che ha iniziato ieri a quella che c’è dal primo giorno, cosi come le persone che mi hanno tradita e quelle che mi hanno detto no, perché tutto mi ha portato ad esser quella persona che sono oggi e che diversamente non avrei mai conosciuto.

Grazie per le nuove amicizie nate e alle quali tengo tantissimo… grazie caro Network per aver portato nella mia vita Elena, Valentino e la mia topolina Vittoria.

Un grandissimo Grazie anche per avermi permesso di conoscere persone meravigliose come Laura e Andrea… grazie a tutti quelli che non ho nominato e a quelle persone che arriveranno nei prossimi anni.

E grazie anche alle amicizie nate con altri team e che stimo tantissimo Antonella Messina, Elisabetta Evangelista, Carlotta Menarini.

Grazie a mio marito, ai miei figli, alla mia piccola grande donna Martina, alla mia tata Hanna e a tutti miei cari che hanno avuto fiducia in me quando neppure io l’avevo.

(Manuela Ratti)

10 Grazie Manuela. E’ stato davvero un grandissimo piacere ascoltare le tue risposte. Tra 5 anni (quando faremo la prossima intervista insieme) come sarà Manuela Ratti?

“Grazie a te, alle persone che leggeranno la mia intervista e alle persone che avranno voglia di farsi inspirare dalla mia storia.

La cosa certa è che tra cinque anni mi ritroverai ancora fedele a Jeunesse e che sarò ancora aggrappata fortemente ai miei principi…

Saranno salite a bordo di questa bellissima avventura tantissime nuove persone che capiranno l’importanza e il valore del Network Marketing.

Cambieranno le vite di tante persone ed io sarò sempre in prima linea.

E una cosa è certa…. sicuramente non sarò invecchiata grazie ai prodotti Jeunesse che mi aiuteranno a restare giovane dentro e fuori.

A presto.

Buona Vita a Tutti!!”

(Manuela Ratti)

I contatti di Manuela Ratti:

Profilo Facebook Ufficiale: https://www.facebook.com/manuela.ratti.18

Pagina Instagram Ufficiale: https://www.instagram.com/rattimanuela/

Email: mratti.pro@gmail.com