Traffic Monsoon: un regalo di Natale inaspettato per le vittime della truffa

Traffic Monsoon Risarcimento

Traffic Monsoon: un regalo di Natale inaspettato per le vittime della truffa degli AD PACK

Quest’anno il Natale sarà decisamente più bianco per gli inserzionisti di Traffic Monsoon, il sito di revenue sharing ideato da Charles Scoville.

Mentre tutto sembrava ormai perduto definitivamente, ecco giungere all’orizzonte un regalo inaspettato a chi di recente ci ha chiesto informazioni ed aggiornamenti su questa vicenda.

L’ultimo articolo di “Business da Casa” riguardante Traffic Monsoon è stato pubblicato solo qualche settimana fa… ma veniamo alla notizia positiva…

Ora le vittime della truffa hanno la possibilità di capire COME (ed entro quanto) presentare la richiesta di risarcimento dei soldi investiti nel 2015-2016 acquistando gli AD PACK.

Come richiedere il rimborso dei soldi investiti in Traffic Monsoon

Esiste un portale all’interno del quale sono presenti tutte le informazioni legali riguardanti il processo contro Traffic Monsoon e Charles Scoville.

Traffic Monsoon

Trovi tutto cliccando questo link che utilizzerai anche per presentare la tua richiesta di risarcimento.

Ovviamente farai questo solo se in passato anche tu hai deciso di acquistare gli AD PACK venduti da TMS e dalla propria rete di affiliati.

La data limite per presentare la richiesta è il 10 aprile 2020.

Eventuali reclami avanzati dopo tale periodo non saranno valutati e presi in considerazione.

Il portale ufficiale dei reclami è l’unico mezzo da utilizzare per inviare le richieste di risarcimento, fatta eccezione per i richiedenti autorizzati dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Gli inserzionisti otterranno il rimborso solo del denaro effettivamente perso investendo in Traffic Monsoon.

Invece verranno scartati i guadagni ottenuti dalla ricapitalizzazione degli AD PACK e quelli del programma di affiliazione.

Quanto tempo ci vorrà per essere rimborsati?

Al momento è impossibile calcolare i tempi esatti dell’elaborazione dei rimborsi.

Di sicuro ciò dipenderà direttamente dal numero di richieste “veritiere” presentate da chi ha subito la perdita del proprio denaro investendo attivamente in TMS.

Informazioni su Traffic Monsoon

Traffic Monsoon ha fatto la sua prima comparsa in Italia verso la fine del 2015.

Dopo pochi mesi era già un grande successo.

Il prodotto venduto sulla piattaforma erano i famosi “AD PACK”, ovvero i pacchetti pubblicitari da 50 dollari ciascuno che generavano un guadagno giornaliero di circa un dollaro (ovvero il 110% di profitto).

In media ogni AD PACK durava 55 giorni, dopodiché il pacchetto non era più attivo e scadeva.

L’utente che acquistava un AD PACK aveva diritto a 1.000 crediti di scambio di traffico e 20 PPC distribuiti tramite banner all’interno del sito della community (trafficmonsoon.com).

Tuttavia moltissimi membri NON erano interessati a fare pubblicità ma volevano semplicemente ricapitalizzare i pacchetti per ottenere un guadagno giornaliero sempre maggiore.

Nel mese di luglio 2016 questo “giochino” si è improvvisamente bloccato a causa dell’inchiesta avviata dalla commissione di sicurezza e di scambio (SEC), per verificare se Traffic Monsoon operasse o meno come schema Ponzi o piramide finanziaria.

Conclusione

Ti è piaciuto il regalo che Babbo Natale ha voluto fare a chi in passato ha perso soldi con Traffic Monsoon sperando di arricchirsi velocemente cliccando dei semplici banner pubblicitari???

Certo bisognerà attendere qualche mese per rientrare del denaro investito…

Quindi quest’anno sotto l’albero cerca di ricevere un bel pacchetto regalo contenente una dose massiccia di buonsenso!

Ti servirà per scegliere in maniera intelligente il business da casa che svilupperai nel 2020.