Bill Gates scrive una lettera di auguri per i 90 anni di Warren Buffett

Bill Gates scrive a Warren Buffett

Bill Gates scrive una lettera di auguri per i 90 anni di Warren Buffett

Attraverso il suo blog, Bill Gates ha pubblicato una lettera di auguri dedicata a Warren Buffett che ha compiuto 90 anni il 30 agosto scorso.

Nel testo della singolare missiva sono emersi tanti ricordi raccontati da Gates in onore della sua lunga e duratura amicizia con il magnate di Wall Street.

L’inizio della lettera che Bill Gates ha dedicato a Warren Buffett

Dal blog di Bill Gates:

“Warren Buffett compie oggi 90 anni.

È difficile credere che il mio caro amico stia entrando nel suo decimo decennio.

Warren ha l’acutezza mentale di un trentenne, la risata maliziosa di un bambino di 10 e la dieta di un bambino di 6 anni.

Una volta mi ha detto che ha esaminato i dati e ha scoperto che i bambini della prima elementare hanno le migliori probabilità attuariali, quindi ha deciso di mangiare come tale.

Stava scherzando solo a metà.”

Warren Buffett 90 anni

I numeri riferiti a Warren Buffett

Bill Gates e Warren Buffett sono due personaggi del mondo della finanza che hanno una passione in comune, ovvero i numeri.

A questo proposito, nella sua lettera, il fondatore di Microsoft ha deciso di attribuirne tre al suo eterno amico:

  • 30 (cioè il numero di anni che Warren ha passato a dormire nella sua vita);
  • 10.649 (i giorni da quando Bill e Warren si sono incontrati per la prima volta, il 5 luglio 1991);
  • 2 (i numeri di telefono per i quali Bill Gates ha attivato la chiamata rapida dal suo ufficio: quello di Warren e quello di sua moglie Melinda);
  • incalcolabile (l’impatto che Warren ha avuto sul mondo, impegnandosi a restituire virtualmente tutta la sua ricchezza alla società).

Altre parti significative della lettera di Bill Gates

Qui di seguito ti proponiamo alcune delle parti più importanti della lettera scritta da Bill Gates:

“Una delle qualità più ammirevoli di Warren è il suo incrollabile senso del bene e del male.

Warren ha un occhio fenomenale per il talento.

Acquista grandi aziende gestite da persone brillanti e poi dà loro l’autonomia per prendere le proprie decisioni.

La maggior parte dei manager delle aziende del Berkshire rimane per decenni, spesso oltre l’età pensionabile.

Anche se commettono alcuni errori, sanno che Warren li manterrà.

Di tutte le cose che ho imparato da Warren, la cosa più importante potrebbe essere l’amicizia.

Come disse lo stesso Warren alcuni anni fa quando parlavamo con alcuni studenti universitari:

«Ti muoverai nella direzione delle persone con cui ti associ. Quindi è importante associarsi a persone che sono migliori di te. Gli amici che hai ti formeranno mentre attraversi la vita. Fatti dei buoni amici, tienili per il resto della tua vita, ma fai in modo che siano persone che ammiri e che ti piacciono».

Una persona che ammiro e che mi piace: questa è la descrizione perfetta di quello che provo per Warren.

Buon compleanno amico mio.”

(Bill Gates)

Informazioni su Warren Buffett

Concludendo questo articolo dedicato alla lettera che Bill Gates ha scritto a Warren Buffett, ti proponiamo alcune informazioni su quest’ultimo tratte da Wikipedia:

Warren Edward Buffett (Omaha, 30 agosto 1930) è un imprenditore, economista e filantropo statunitense, soprannominato «oracolo di Omaha».

È considerato il più grande value investor di sempre.

Nel 2008, secondo la rivista Forbes, è stato l’uomo più ricco del mondo, mentre nel 2015, con un patrimonio stimato di 90,5 miliardi di dollari, sarebbe il terzo uomo più ricco del mondo, dopo Bill Gates e Carlos Slim Helù.

Inoltre stimano sia il quarantesimo uomo più ricco di tutti i tempi.

Buffett è chiamato “l’oracolo di Omaha” oppure “il mago di Omaha”, per la sua sorprendente abilità negli investimenti finanziari e nel predire guadagni ed eventuali, seppur limitate, perdite.

Nel 2020 risulta essere il quarto uomo più ricco del mondo con un patrimonio di 79 miliardi di dollari.

È anche un notevole filantropo poiché ha promesso di impegnare il 99% del suo patrimonio in cause filantropiche, in particolare tramite la Gates Foundation.