fbpx

L’importanza degli Spy Tools nel 2020

spy tools

L’importanza degli Spy Tools nel 2020

Introduzione: L’importanza dell’uso degli spy tools e il modo giusto per usarli senza abusarne. Infine, parliamo dei diversi spy tools per le principali fonti di traffico.

Cosa pensi quando si parla di spytools? Operazioni segrete? Persone che cercano di infiltrarsi e rubare informazioni e dati sulla tua attività?

Andiamo a vedere come funziona lo spionaggio nel marketing.

 Mentre lo spionaggio potrebbe sembrare come un’attività losca, è uno strumento prezioso nel mondo dell’affiliate marketing e dell’e-commerce.

In qualsiasi business, essere consapevoli di cosa stanno facendo le attività concorrenti è fondamentale. Molto probabilmente, anche aziende Samsung e Apple hanno dei sistemi per spiare i concorrenti.

Questo perché sapere cosa sta succedendo attorno a te è fondamentale per non rimanere indietro.

Nell’affiliate marketing è nell’e-commerce, gli spy tools sono importanti per capire che tipo di prodotti gli altri marketers stanno spingendo ed il tipo di inserzioni che vende di più.

Come funzionano gli spy tools?

spytools

Gli spy tool sono praticamente di robots che setacciano il web, memorizzano tutte le inserzioni trovate e le stoccano in un database.

Dopodichè, tutte queste inserzioni sono classificate in base al numero di volte in cui sono state viste e per quanto tempo sono state online.

E queste ultime due informazioni sono quelle che ti dicono se un concorrente sta spingendo forte su un tipo di prodotto o no.

Se ad esempio un’inserzione di un prodotto dimagrante X è stata vista 1000 volte in una settimana, significa che questa settimana, il marketer che sta pubblicizzando quel prodotto, sta facendo molti profitti, altrimenti non spenderebbe tutto quel budget per spingerla così tanto.

Ancora meglio, se questa inserzione è stata vista 10’000 ed è online da 1 mese, allora quel prodotto sta sfondando!

Che te ne fai tu di queste informazioni?

Se sei un affiliato, puoi probabilmente buttarti sul treno e iniziare anche tu a spingere lo stesso prodotto, anche se probabilmente non otterresti gli stessi risultati dell’affiliato che hai spiato.

Altrimenti, potresti capire l’angolo di vendita che sta funzionando per questa inserzione e usarlo o adattarlo ai tuoi prodotti.

Ad esempio, usi il tuo spy tool per fare una sessione di spy dopo le vacanze di natale. E noti che molte inserzioni hanno un headline tipo “torna in forma dopo le feste con il prodotto x”.

Cosa significa?

Che magari usare la leva delle feste di Natale in cui le persone hanno mangiato molto e vogliono tornare subito in forma potrebbe essere un buon angolo di vendita.

Magari queste inserzioni sono usate per prodotti dimagranti, ma tu le usi per il tuo corso di fitness e scopri che funziona ancora meglio….

Fai dropshipping?

Gli spytool possono essere utili per capire i prodotti che stanno vendendo di più. Magari scopri che tanti stanno spingendo torce tattiche o lampade da giardino. Così puoi pensare di promuovere gli stessi prodotti o prodotti simili.

Come usare gli spy tools

Gli strumenti spia sono meglio usati come guida piuttosto che come un’opportunità per copiare alla concorrenza. Questo significa usarli per scoprire come i tuoi concorrenti stanno commercializzando i loro prodotti, piuttosto che semplicemente rubare i loro banner e landing page.

Copiare e incollare la campagna di qualcun altro non ti farà guadagnare automaticamente 10.000€ al giorno

Quello che dovresti fare è prendere le campagne che trovi con gli spy tool e cercare di migliorarle. Il copia/incolla non funziona mai.

Va bene osservare cosa fanno gli altri. Ma è importante aggiungere il tuo tocco personale. E ci sono diversi motivi per cui copiare e incollare le campagne dei concorrenti non funziona.

Perché la semplice copia non funziona

Copiare gli altri non tende a funzionare per diversi motivi. 

  • Il primo è la rotazione degli annunci. Ciò significa che un affiliato può avere più annunci utilizzati uno dopo l’altro. Se questo è il caso, allora quando si inizia a utilizzare la versione copiata, è già obsoleta rispetto alla nuova versione aggiornata che pubblicherà l’affiliato che hai spiato..
  • Un altro problema potrebbe dovuto alla località targetizzata o l’ora del giorno. Se un affiliato ha indirizzato la propria campagna a un pubblico geografico specifico o agli utenti a una determinata ora del giorno, questo non puoi saperlo grazie agli spytools e dunque non puoi avere lo stesso ROI del tuo concorrente.
  • Un altro problema del per cui il marketer che hai spiato sta facendo più soldi di te può essere nei margini. Ad esempio, l’affiliato potrebbe aver contrattato un payout maggiore. Oppure, se è un dropshipper, potrebbe usare un fornitore che gli vende lo stesso prodotto a prezzi più bassi.

Considerando questi aspetti, dovresti aver capito che è molto più redditizio utilizzare gli strumenti spia come fonte di ispirazione per le tue campagne piuttosto che provare a eseguire una semplice operazione di copia e incolla.

Quali spy tools utilizzare?

Sul mercato ci sono migliaia di spy tools, e la tua scelta ricadrà in base alla fonte di traffico che utilizzi.

Dunque, gli spy tools che funzionano per il native advertising non vanno bene per le inserzioni Facebook.

Di seguito ci sono alcuni dei migliori spy tools per le principali fonti di traffico.

Facebook Ads

Facebook Ad Library: Okay, questo non è un vero è proprio spy tools, ma è sicuramente utile per controllare cosa i tuoi concorrenti stanno facendo. Tuttavia, per farlo, devi conoscere le Pagine Facebook dei tuoi concorrenti per poter trovare le loro inserzioni.

PowerAdSpy: Questo spy tool è stato create da affiliate marketers e dunque, è molto  indicato per chi fa affiliate marketing.

MagicAdz: MagicAdz è uno dei migliori spy tool per le inserzioni Facebook

Native ads e push traffic

AdPlexity: Questo è tra i migliori spy tools sul mercato e permette di trovare sia inserzioni push traffic che per native ads. Il costo è un po’ alto ma ti permette di trovare diversi dati, come quelli sul traffico delle landing page o il network di affiliazione utilizzato dall’affiliato.

Anstrex: Anstre è un ottimo spy tool. Una buona alternativa ad AdPlexity, ma ad un prezzo molto più basso. Fornisce quasi tutti i dati di AdPlexity e ti permette di scaricare le landing pages degli affiliati che spii. Su ANstrex puoi trovare oltre 10 milioni di inserzioni.

SEO

SEMRush: Questo strumento è indirizzato principalmente a chi fa SEO ed è il migliore per questo settore. Ma puoi anche usarlo per spiare social media posts e campagne PPC.  

Display e Mobile

WhatRunsWhere: Questo è tra i principai strumenti quando si vogliono spiare campagne su display e mobile. Raccoglie i dati di 150 Display networks pubblicitari di 140 mobile networks.

Conclusioni

Questi non sono sicuramente tutti gli spy tools presenti sul mercato, ma abbiamo cercato di selezionare i migliori per ogni fonte di traffico.

Alcuni di loro possono avere ei costi un po’ alti se sei alle prime armi, ma sicuramente uno spy tool è un investimento che si ripaga da subito. Infatti, spiando inserzioni che già stanno funzionando, non sprechi soldi in campagne pubblicitarie che lanci al buio, senza avere nessuna idea di quello che funziona.

it_ITItaliano
it_ITItaliano