Aggiornamento IOS 14.5: tutte le novità Apple

iOS 14.5

IOS 14.5 è stato rilasciato da Apple: la versione aggiornata del sistema operativo per iPhone e iPad è la più importante degli ultimi tempi. Questa nuova versione migliorata del sistema Apple può essere scaricata gratuitamente da tutti gli utenti che possiedono un dispositivo Apple. 

Prima di effettuare l’installazione della nuova versione IOS, ti consigliamo però di effettuare un backup completo del dispositivo per evitare di perdere dati importanti.

Sblocca il tuo iPhone con la mascherina

Tra le migliorie apportate al nuovo sistema operativo, ne troviamo una che normalizza quello che da un anno a questa parte è diventato un accessorio immancabile: la mascherina. IOS 14.5 infatti facilita la procedura di sblocco dell’iPhone tramite Face ID che, da adesso in avanti, sarà possibile anche mentre indossiamo la mascherina, senza dover digitare il codice di sicurezza. 

Come? Grazie ad un iPhone X e un Apple Watch 3, che dovrà essere indossato e sbloccato.

Leggi anche: Macbook, 10 accessori per aumentare la tua produttività

News IOS 14.5: Siri, AirTag e nuove emoji

Tra le novità, Siri ora è anche in grado di annunciare le chiamate in entrata mentre indossiamo le AirPods o un modello Beats compatibile. Apple ha apportato alcune migliorie alla tecnologia 5G ed è intervenuta con diverse soluzioni per bug minori segnalati in Messaggi, Safari e altre app di sistema.

Altri aggiornamenti riguardano il cosiddetto supporto AirTag, il tracker per oggetti targato Apple. Questo servizio innovativo è pensato per evitare di perdere le cose. Agganciando l’AirTag agli oggetti di uso quotidiano e localizzali attraverso il tuo iPhone!

Inoltre per gli amanti delle emoji, IOS 14.5 aggiunge alla libreria delle emoji nuove

La nuova privacy policy di Apple

Quella che invece viene considerata una svolta nel settore, è il fatto che Apple abbia deciso di introdurre un nuovo metodo per la protezione della privacy dei propri utenti. Questo sistema permetterà ai clienti Apple di non essere tracciati da un’app all’altra; e, quindi, di non contribuire, tramite propri dati, alla creazione dei profili dettagliati con salvataggio delle proprie preferenze personali. Un argomento delicato che negli ultimi tempi ha fatto molto discutere e cui Apple ha deciso di venire incontro.

Un cambiamento di politica aziendale, che nel caso in cui la risposta sia negativa, può tradursi nella perdita di milioni di dollari derivanti dai ricavi pubblicitari.

Tracciamento attività: come funziona

Con l'aggiornamento iOS 14.5, le applicazioni Apple sono obbligate a informare esplicitamente (tramite una finestra pop-up) e ad ottenere il consenso dell’utente per poter tracciare i suoi dati.

Se vuoi attivare questa funzione sul tuo iPhone, devi semplicemente andare sulle impostazioni del tuo telefono e attivarla. Ovviamente per farlo, devi prima assicurarti di aver installato sul tuo cellulare la versione aggiornata del sistema operativo.

Cosa significa attivare il tracciamento?

Se il tracciamento risulta attivo, significa che l'utente accetta che ogni applicazione installata richieda una conferma di tracciamento dei suoi dati.

Se fino ad ora utilizzavi iOS 14.4 con il tracciamento già attivo, con iOS 14.5 tale funzione rimarrà automaticamente uguale; vedrai il popup di richiesta di tracciamento, senza dover accedere alle impostazioni. Se, invece, su iOS 14.4 il tracciamento delle tue attività non era attivo, rimarrà disattivato anche con l'aggiornamento a iOS 14.5. In ogni caso, puoi intervenire in qualsiasi momento per cambiare le tue preferenze, modificando singolamente l'attivazione o meno del tracciamento attività, per ogni app.

Devi sapere che Apple, ancor prima del lancio di iOS 14.5, ha iniziato a cambiare alcune descrizioni delle app che si trovano sull’App Store. Infatti, consultando la sezione “Privacy dell’app” nella pagina dedicata sull’App Store, puoi ottenere informazioni sulla raccolta dati, effettuati dall’applicazione stessa.  

Novità iOS 14.5 per gli inserzionisti

Tutte queste novità in fatto di tutela della privacy e tracciamento attività hanno sconvolto non poco il mondo dell'advertising. Gli utenti non potranno che essere soddisfatti del fatto di essere meno “controllati” durante le loro attività online. Ma cosa ne pensano i marketers?

Se prima si dava quasi per scontata l'utilità del tracking online per gli inserzionisti, ora a tutti loro viene a mancare la terra sotto i piedi. Come creare campagne efficaci e mirate, senza i dati necessari a progettarle? All'aumentare degli aggiornamenti al nuovo iOS 14.5, verranno meno molte opzioni di tracciamento, con l'inevitabile conseguenza dell'instabilità del successo di molte campagne adv.

Dal canto suo, Apple dichiara di fornire comunque delle informazioni utilizzabili dagli inserzionisti, a partire dallo strumento SKAdNetwork, un sistema che permette all’inserzionista di sapere quante volte un’app è stata installata dopo la visualizzazione delle sue pubblicità. Informazione che verrà fornita senza condividere alcun dato personale sull’utente o sul dispositivo.

Ma non è tutto. iOS 14.5 introduce anche la funzione del Private Click Measurement, che permette all’inserzionista di misurare l’efficacia della propria pubblicità. Nello specifico, l’inserzionista, tramite il sistema del Private Click Measurement, saprà quando l’utente clicca sulla pubblicità di un prodotto dentro un’app e se ciò ha portato ad un determinato risultato sul suo sito web, come una visita o un acquisto, anche qui tutelando la privacy della persona che ha cliccato sull’annuncio.

Che effetto avranno tutte queste novità sul digitale? Gli utenti trarranno veramente beneficio dalle nuove accortezze? Le aziende troveranno il modo di veicolare al meglio i dati a loro disposizione per creare camapgne ad hoc?

Per rimanere aggiornato continua a seguirci ed entra a far parte del nostro esclusivo Affiliate Marketing Club. Ti aspettano tante novità, consigli e confronti con i più importanti business men dell'online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *