Cash Back e Accuse contro Matt Trainer Ex Leader di Wukar e DubLi

CashBack

Matt Trainer, ex leader del Team Wukar e di DubLi (che garantiva il più alto Cash Back al mondo), qualche giorno fa si è reso protagonista di pesanti accuse verso l’azienda DubLi Network.

A suo dire, avrebbe ricevuto promesse da parte dell’azienda che poi non sono state rispettate.

Cash BackDubLi è l’azienda di E-Commerce più grande al mondo che sfrutta il network marketing.

Cosa è il Cash Back? Non è altro che un ritorno di denaro sulla tua spesa…

Eccoti un Esempio: prenoti una vacanza per te e la tua famiglia, spendi 2000 € e 100€ ti vengono restituiti!

Come è possibile? L’azienda stringe degli accordi con i negozi, e ogni volta che tu vai ad acquistare tramite DubLi su uno dei negozi partner, DubLi viene pagato per averti indirizzato proprio a quel negozio e una parte di questo guadagno lo da te cliente, questo è il tuo Cash Back!

DubLi offre la possibilità di sfruttare questo suo servizio totalmente Gratis riconoscendoti una percentuale di Cash Back base su tutti i tuoi acquisti!

Per chi invece acquista spesso Online, c’è la possibilità di sottoscrivere degli abbonamenti a pagamento che ti danno diritto a ricevere una percentuale di Cash Back maggiore rispetto ai clienti registrati gratuitamente. Ovviamente questo non è obbligatorio, ma per una persona che acquista molto Online è sicuramente un’idea interessante da prendere in considerazione.

Tornando a Matt Trainer, tra le sue accuse più pesanti sono proprio quelle relative alla gestione dei clienti di DubLi.

A suo dire l’azienda avrebbe garantito che di tutti i clienti che si registrano gratis, in pochissimo tempo grazie al marketing di DubLi, l’80% si sarebbe convertito in clienti con abbonamento per ricevere un Cash Back più elevato.

Anche solo pensandoci si parlerebbe di tassi di conversione veramente troppo alti per essere garantiti, infatti la risposta alle accuse di Matt Trainer non si è fatta attendere.

Questo il comunicato di DubLi:

Come azienda, DubLi risponderà nel migliore interesse dei suoi azionisti, colleghi di lavoro, clienti e dipendenti per proteggere e preservare la sua reputazione contro qualsiasi tipo di attacco o accusa. 

DubLi ha annunciato una denuncia nei confronti di Matt Trainer in risposta alle sue accuse mosse in un video nelle scorse settimane.

In linea con il suo status di società pubblica , DubLi ha una politica aziendale rigorosa e non potrebbe mai sbilanciarsi in promesse o previsioni su tassi di conversione.

L’azienda non ha mai, né al signor Trainer né a chiunque altro, fatto alcuna dichiarazione per quanto riguarda i tassi di conversione previsti. L’azienda non ha neppure menzionato come DubLi può o non può convertire con il suo sistema di marketing personale.

Per quanto riguarda poi le dichiarazioni in materia alle proprietà di DubLi nelle Isole Cayman, suggeriamo a tutti di rivedere i nostri documenti depositati presso la US Securities & Exchange Commission per maggiori dettagli sulle nostre proprietà lì.

DubLi ha un team di manager che si occupano di sviluppare le questioni aziendali. Come politica aziendale, non impiega i servizi di distributori indipendenti per eseguire o gestire il business.

La società apprezza l’impegno, la determinazione e le iniziative dei propri distributori ma non prende decisioni aziendali in base alle opinioni e ai pareri dei distributori. Ha un board societario di tutto rispetto assunto proprio per gestire le questioni aziendali!”

Sicuramente questa battaglia di accuse è destinata a continuare, ma DubLi è scesa subito in campo per tutelare il proprio lavoro e i propri distributori di tutto il mondo.

Un chiaro messaggio e una forte presa di posizione che accuse e attacchi infondati non sono assolutamente tollerati.

Intanto in questi giorni DubLi ha annunciato una splendida notizia, Blanka Williams è la prima Senior Vice President Donna di DubLi (Leggi Qui L’Articolo).