ATTENZIONE: Competenze Fondamentali Networker Per Non Fallire

Competenze Fondamentali Networker

Diciamocelo: essere un networker di successo non è semplice.

Ogni giorno quando ti svegli il tuo costante pensiero è rivolto ai prodotti o servizi che proponi, al tuo team e a come farlo crescere ulteriormente, aiutando più persone possibile a raggiungere il successo.

Non ci sono scorciatoie purtroppo, e ci sono migliaia di cose da controllare e fare per assicurarti il successo.

Proprio perché spesso ci sono molte cose da fare, non è semplice focalizzare la propria energia sulle cose giuste:

  • Quanto tempo investire nel fare nuovi contatti oggi?
  • Quanto tempo dedicare ai contatti fatti nei giorni scorsi?
  • Chi del mio team seguire maggiormente oggi (soprattutto se sono all'inizio e ho una 50ina di persone con neanche un leader già affermato)?
  • Quanto tempo dedicare alla loro formazione?
  • Quanto tempo alla MIA formazione invece?
  • Quanto tempo a strutturare un sistema di duplicazione efficace?

Si potrebbero scrivere libri interi solamente elencando le cose che “potresti” o “dovresti” fare per il tuo business. Il segreto, che molti diranno essere scontato, è quello di pianificare, in modo tale da bilanciare quante più cose possibile.

Ma per pianificare bene un elenco quasi infinito di cose da fare bisogna trovare anche un modo per dare delle priorità.

E sai cosa devi mettere in cima a tutte? La cosa più importante di tutte è investire nella proprie abilità relazionali. E questo non è importante solo se fai il networker, ma lo è a prescindere per ogni imprenditore.

Alla fine della giornata infatti, quello che è realmente importante è la qualità dei contatti che hai fatto, il modo in cui hai legato con il tuo team e l'immagine che hai lasciato di te alle persone con cui hai parlato.

Se vuoi far esplodere la tua rete, o vuoi fondare la tua azienda, ricorda sempre che le relazioni SONO FONDAMENTALI, più sarai bravo/a a coltivarle e a gestirle, maggiori saranno i risultati che raggiungerai!

Quindi su cosa devi concentrarti per mettere questa “abilità” al primo posto e diventare il numero uno?

1) Impara ad ascoltare

Il famoso miliardario Richard Branson ha detto:

“If you want to stand out as a leader, a good place to begin is by listening.”

“Se vuoi emergere come un leader, un buon inizio è ascoltare”

Ascoltare è un'abilità che molte persone danno per scontata e su cui non si focalizzano. Nel trambusto della quotidianità è infatti difficile fermarsi un attimo ad ascoltare le altre persone.

Ma ricorda, in ambito relazionale, saper ascoltare è l'arma numero uno.

Ascoltare non soltanto fa capire alle persone quanto realmente ti importi di loro, ma ti da anche l'opportunità di imparare cose che prima non sapevi.

Inoltre, dedicando del tempo a sentire i problemi delle persone, potrebbero venirti in mente delle soluzioni efficaci a questi problemi, ed un domani sviluppare un'azienda intorno a queste soluzioni.

Da networker ed imprenditore devi focalizzarti solo su una cosa: imparare a risolvere i problemi delle persone.

In ogni azienda, le persone che ne fanno parte sono l'asset più importante. Pertanto, se passi del tempo ad ascoltare i tuoi collaboratori (o dipendenti se hai un'azienda), il tuo business ne risentirà positivamente.

2) Sii interessato realmente

“It’s your unlimited power to care and love that makes the biggest difference in your life.”

 

“E' il tuo illimitato potere di interesse ed amore che fa la più grande differenza nella tua vita.”

– Tony Robbins

Il modo migliore per dimostrare interesse ad una persona è quello di interessarti alla sua vita e a quello che fa. Quando hai successo è normale che le persone ti tartassino di domande sulla tua vita, su come hai fatto e sui consigli che puoi dispensare. Quello che invece è meno frequente, è che una persona di successo di interessi ad una mediocre.

Immagina, tu leader del network marketing, che mostri interesse nella vita di un distributore che è da pochi mesi nel tuo team e che per ora ha collezionato solamente pochi risultati. Spesso “i nuovi” vedono i leader come irraggiungibili. Per cui nel momento in cui uno di questi “Dei” li considera non solo cambiano completamente modo di pensare, ma iniziano ad agire. Per cui, il miglior modo per far esplodere il tuo team è quello di conoscerlo a fondo, sentire i loro problemi, risolverli ed ascoltare quello che dicono sul business e sulla propria vita. Una volta che lo farai, non solo cresceranno facendo crescere anche te, ma non ti molleranno più.

3) Sii accessibile

Essere un leader e una figura di riferimento significa anche saper esserci per i propri follower. Se hai sempre il telefono staccato, o sei sempre “impegnato”, le persone intorno a te si stuferanno. E non sto parlando di un leader con 50.000 distributori nel proprio team, ma di uno che ne ha anche solo 50. Quando avrai 50.000 distributori nel tuo team, ti renderai conto che tutti i giorni a decine molleranno e a centinaia entreranno. Ma quando ne hai ancora 50, ti basterà perderne pochi per far crollare il tuo morale.

Quindi è fondamentale proprio in questa prima fase essere sempre presente, di supporto e non far sembrare che ti sia di peso “aiutare”.

Organizza spesso delle cene o dei pranzi con i tuoi collaboratori, anche con quelli che ottengono meno risultati. Questo ti aiuterà sicuramente a mostrarti presente e disponibile.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *