Joby Weeks di BitClub Network scrive a Trump: ecco perchè…

Joby Weeks BitClub Network

Table of Contents

Joby Weeks di BitClub Network scrive a Trump: ecco perchè…

Joby Weeks, il truffatore seriale collegato allo schema Ponzi di BitClub Network, ha scritto una lettera indirizzata al Presidente degli Stati Uniti.

Nella missiva, sostenuta da altri 20 detenuti, si richiede il rilascio a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Oltre a Donald Trump, la mozione di Joby Weeks è stata recapitata anche ad altre cariche istituzionali, tra cui:

  • il vicepresidente Mike Pence (All the Supreme Court Justices);
  • William Barr (US AG);
  • Corey Booker e Robert Menendez (i senatori del New Jersey).

Non è la prima volta che Weeks invia mozioni speciali per ritornare in libertà…

I particolari della mozione di rilascio

Ecco alcune parti della lettera firmata da Joby Weeks e dagli altri detenuti del carcere di Essex:

La lettera di Joby Weeks

“Le vite dei detenuti sono minacciate dal virus.

Non possiamo rispettare le raccomandazioni del Center of Disease Control.

La prigione della contea di Essex ospita due detenuti per cella.

Pertanto non c’è assolutamente alcun modo di impegnarsi nel distanziamento sociale e nell’auto-quarantena per conformarsi alle raccomandazioni del CDC.

 Noi detenuti non abbiamo la possibilità di ottenere il disinfettante per le mani e nemmeno i guanti e le mascherine.

Il bagno dell’area comune non ha un distributore di sapone per lavarci le mani.

Dobbiamo anche condividere servizi igienici, lavandini, docce, telefoni e tablet nelle unità abitative con altre persone.

In carcere stiamo solo aspettando di essere infettati da questo virus mortale.

Le condizioni di salute, cibo e sicurezza sono state una seria preoccupazione per il Centro di correzione della Contea di Essex.

Le nostre vite sono in pericolo e viviamo costantemente nella paura, nell’ansia e nella depressione a causa del COVID-19″

La situazione per Joby Weeks di BitClub Network e per gli altri detenuti del carcere non è semplice.

Di certo se Weeks non avesse messo in piedi una truffa di 722 milioni di dollari ora non sarebbe in questa situazione, giusto?

Ultimi aggiornamenti sull’esito della mozione di Joby Weeks

Joby Weeks e gli altri detenuti del carcere di Essex si sono visti respingere in maniera definitiva la mozione di rilascio di emergenza.

E’ accaduto il 13 aprile scorso.

Il tribunale ha chiuso la mozione sostenendo che non ci sono i presupposti per la scarcerazione dei richiedenti.

La corte ha anche notato di aver precedentemente negato la richiesta di rilascio di Week per gli stessi motivi.

Infatti Matthew Goettsche e Joby Weeks, i truffatori di BitClub Network, avevo già presentato una richiesta per tornare liberi.

E’ accaduto durante un’udienza che si è svolta il 30 marzo scorso in videoconferenza.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d’America, attraverso i  documenti di opposizione, ha fatto uscire una serie di aggiornamenti importanti sugli altri imputati della truffa.

Si tratta di Silviu Balaci e Russ Medlin.

Silviu Catalin Balaci è stato arrestato ed ora è in attesa di estradizione.

E’ rinchiuso in prigione a Francoforte, in Germania.

Invece Russ Medlin è ancora un uomo a piede libero.

Attualmente ha accesso a ingenti somme di denaro è questo complica decisamente la situazione.

Se ti interessa approfondire la conoscenza (e le varie “marachelle”) di Joby Weeks, troverai molto interessante questo articolo uscito su “Westword”.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *