BitClub Network: gli ideatori della truffa si dichiarano non colpevoli…

BitClub Network Truffa

BitClub Network: gli ideatori della truffa si dichiarano non colpevoli

Gli imputati coinvolti nella truffa di BitClub Network si sono dichiarati non colpevoli.

E’ accaduto durante l’udienza preliminare che si è svolta il 15 gennaio scorso negli Stati Uniti.

Si tratta di Matthew Goettsche (uno dei co-fondatori del progetto), Jobadiah “Joby” Weeks e Joseph Abel (quest’ultimi due erano i promotori più attivi di questo gigantesco schema Ponzi da 722 milioni di dollari).

Secondo il Dipartimento di Giustizia (DOJ), Silviu Catalin Balaci, un altro “attore chiave” nel caso, sarebbe ancora detenuto in Germania.

Era stato arrestato nel mese di dicembre 2019 dalle autorità tedesche.

Invece Russ Medlin, il quinto imputato della rete BitClub, è ancora latitante…

Si vocifera che Medlin stia facendo la bella vita in uno Stato nel quale non è prevista l’estradizione con gli USA.

Jobadiah “Joby” Weeks vuole uscire presto di prigione… non sta bene!

BitClub Network è un business online che ha fatto perdere molti soldi a tantissimi investitori speranzosi di fare fortuna giocando a fare mining di bitcoin.

Peccato che fosse tutto un bluff organizzato da un’allegra banda di degni eredi del grande “Charles Ponzi“…

E adesso ecco giungere pure la beffa…

Jobadiah “Joby” Weeks

Jobadiah “Joby” Weeks si lamenta della sua detenzione preventiva.

Afferma di non stare bene in prigione…

Del resto come dargli torto: stava decisamente meglio in piscina (vero?).

A tal proposito il 20 dicembre scorso Weeks ha presentato una mozione con la quale chiede la revoca del suo ordine di detenzione preliminare.

Il DOJ ha presentato la sua opposizione alla mozione perchè sostiene che Joby voglia fuggire all’estero.

E poi, come per tutti i casi penali riguardanti i Ponzi e gli schemi piramidali del MLM, è inevitabile che Weeks rimanga detenuto in carcere per parecchi anni.

BitClub Network: un riassunto veloce delle “puntate precedenti”…

Ecco i punti principali degli ultimi articoli dedicati a BitClub che abbiamo pubblicato qui su “Business da Casa“.

Li riassumiamo, così puoi cogliere meglio alcuni dettagli di questa truffa e stare alla larga da roba simile…

ARTICOLO SU BITCLUB PUBBLICATO IL 13 DICEMBRE 2019

Nella notizia abbiamo segnalato:

  • l’arresto di 5 persone accusate di truffa dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d’America (DOJ);
  • la strategia utilizzata da BitClub Network per fare business a livello internazionale;
  • il termine utilizzato per apostrofare gli investitori che mettevano denaro nel progetto;
  • cosa rischiano i creatori del presunto schema Ponzi.

BitClub truffa

ARTICOLO SU BITCLUB PUBBLICATO IL 3 GENNAIO 2020

Nella notizia abbiamo riportato:

  • la messa off line del sito ufficiale di BitClub Network;
  • la fuga di Russ Medlin;
  • alcune testimonianze “pesanti” condivise dagli investitori vittime della truffa.

La parola “truffa” è sinonimo di guadagno facile…

In conclusione tieni presente che nel 100% dei casi la parola “truffa” è sinonimo di guadagno facile

Penso che non ci sia bisogno di aggiungere altro…

Diffida sempre (e comunque) da chi ti propone investimenti con ROI irraggiungibili.

Non esistono!

Piuttosto approfondisci come creare il tuo business da casa diventando un affiliato vincente di aziende serie che vendono prodotti e servizi utili.

In questa sezione di BDC trovi un pò di materiale da cui partire.

Buono studio!