KFC e Bitcoin: La Catena di Fast Food Lancia in Canada il Bitcoin Bucket di Pollo

KFC e Bitcoin

Table of Contents

KFC e Bitcoin: ultimo esempio di adozione della criptovaluta “mainstream” come trovata pubblicitaria. KFC Canada ha introdotto una nuova voce nel suo menú: il Bitcoin Bucket, da acquistare esclusivamente con Bitcoin (BTC).

KFC e Bitcoin

L’11 gennaio, KFC Canada ha annunciato una nuova e audace promozione via Twitter:

Certamente, non sappiamo esattamente cosa siano i Bitcoin, o come funzionino, ma questo non dovrebbe interferire tra voi e il pollo, buono da leccarsi le dita“.

Il Bitcoin Bucket è stato venduto in Bitcoin per l’equivalente di 20 dollari canadesi. Durante l’offerta, i cittadini canadesi hanno potuto ordinare la consegna a domicilio del Bitcoin Bucket attraverso il sito web di Colonel&Co.

KFC Canada ha anche rilasciato un video in diretta su Facebook per il Bitcoin Bucket. In questo appare un bucket di pollo KFC sovrapposto all’equivalente di 20 dollari canadesi in BTC. Questi si aggiornavano ogni 5 minuti in tempo reale.

Trovate pubblicitarie con le criptovalute

KFC non è sicuramente la prima azienda ad usare le criptovalute per le proprie trovate pubblicitarie. Il 9 gennaio Kodak ha annunciato l’Initial Coin Offering (ICO) per la propria criptovaluta, KodakOne. KodakOne sará utilizzato per registrare e concedere in licenza le immagini sulla nuova piattaforma KodakOne.

Bitcoin era giá entrato nel settore del fast food a luglio 2017, quando l’azienda tedesca di distribuzione alimentare, Liferando, ha iniziato ad accettare Bitcoin per gli ordini. Successivamente, nell’agosto 2017, Burger King Russia ha introdotto la sua moneta virtuale, la Whoppercoin, inserita come parte di un programma di fidelizzazione della clientela.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *