fbpx

Lyoness piramidale: la Polonia dice NO al business del “cashback”

Lyoness piramidale Polonia

Lyoness piramidale: la Polonia dice NO al business del “cashback”

Lyoness è considerato uno schema piramidale, anche in Polonia.

A dichiararlo è stata la principale agenzia polacca che opera a tutela e protezione dei consumatori.

In questo documento puoi leggere tutti i dettagli in merito all’accusa ricevuta dalla multinazionale del “cashback”.

L’Ufficio per la concorrenza e la protezione dei consumatori (UOKiK) ha diffuso il provvedimento il 30 dicembre 2019.

Ma la notizia è stata ripresa dai principali quotidiani locali proprio in questi giorni.

Lyoness piramidale

Lyoness è un sistema piramidale: ecco perchè

L’ente polacco “UOKiK” è convinto che Lyoness sia un sistema piramidale in quanto i profitti principali arrivano dal reclutamento di altre persone nel business.

Ma non è la prima volta che ciò accade.

Infatti in Polonia, nel 2014 era già successa una cosa molto simile.

E noi di “Business da Casa” eravamo ancora una volta “sul pezzo”…

Puoi verificare tu stesso leggendo questo articolo.

A fine 2019 i guadagni generati dai clienti del portale di Lyoness sono stati nuovamente considerati insignificanti rispetto alle entrate acquisite con l’autoconsumo dei distributori.

“UOKiK” ha identificato il modello di attività offerto da Lyoness come una violazione delle pratiche commerciali sleali della Polonia.

I rimborsi delle vittime del sistema piramidale

Questa sentenza emessa dall’agenzia polacca velocizzerà le operazioni di rimborso per le vittime di questa truffa piramidale.

La società accusata è tenuta a informare gli aventi diritto ai risarcimenti sulle modalità con le quali è possibile presentare la propria domanda.

I rimborsi sugli investimenti di Lyoness dovranno essere richiesti entro quattro mesi dalla data di emissione dell’ordine definitivo di “UOKiK”.

Le spese legali del procedimento saranno addebitate totalmente a Lyoness.

Anche se ci troviamo di fronte ad un “conto” decisamente simbolico.

Infatti si tratterebbe solo di $ 50 USD.

Lyoness ha inviato una risposta al quotidiano polacco “Gazeta Prawna” nella quale considera “ILLEGALE” la decisione presa dallo “UOKiK”.

Inoltre, sempre secondo Lyoness, il prodotto oggetto dell’analisi accusatoria non viene più offerto ai propri clienti da anni.

Ma questo non è del tutto vero.

Infatti Lyoness opera cambiando spesso i nomi delle sue aziende che la rappresentano nel mondo.

Questo avviene soprattutto quando nascono nuove accuse.

Ad esempio in Norvegia Lyoness ha cercato di scavalcare il divieto impostogli modificando il nome del suo piano di investimenti in “myWorld“.

In questo caso le autorità norvegesi hanno capito il trucco e hanno confermato il divieto originale.

Le indagini su Lyoness in Polonia sono iniziate nel 2013.

La decisione presa dallo “UOKiK” nel dicembre 2019 significa solo una cosa:

Adesso le attività promosse da Lyoness sono considerate illegali in Polonia.

Oggi Lyoness opera come Lyconet (CashBack World).

Conclusione

Le accuse e le vicende giudiziarie legate a Lyoness piramidale, considerato una presunta truffa, sembrano non avere mai fine.

Se vuoi ricevere aggiornamenti in merito alla vicenda, continua a seguire le news del nostro portale.

Ce ne occuperemo di nuovo molto presto, puoi starne certo!

Segui gli sviluppi della situazione soprattutto se in passato hai aderito a questa opportunità.

Magari spinto dai consigli di uno dei tanti affiliati Lyoness presenti sul territorio italiano.

it_ITItaliano
it_ITItaliano