Negati i Ricorsi degli Affiliati OneCoin in Cina

Ricorsi degli affiliati OneCoin

Table of Contents

A metá agosto e durante il mese di settembre, 35 affiliati OneCoin sarebbero stati arrestati in Cina.  La sentenza avrebbe accusato OneCoin di aver dato vita ad uno schema piramidale in tutta la Cina. Le condanne per gli affiliati sarebbero andate dalla libertá vigilata a “diversi anni di reclusione”. Secondo una sentenza emessa qualche giorno fa, inoltre, sarebbero stati negati i ricorsi degli affiliati Onecoin contro la sentenza precedente.

Respinti i ricorsi degli affiliati OneCoin

Secondo una sentenza del 27 dicembre da parte del Tribunale popolare di Zhuzhou:

  • I ricorsi presentati da cinque affiliati sarebbero stati respinti (le condanne sarebbero rimaste le stesse)
  • I ricorsi di due affiliati sarebbero stati respinti per essere impropri
  • Ad un affiliato sarebbe stato dato il permesso di ritirare il suo ricorso
  • Cinque ricorsi degli affiliati sarebbero stati confermati e le loro pene annullate

I rimanenti 22 affiliati dovrebbero pagare le loro penali e scontare le loro condanne, come originariamente stabilito. Nello specifico, le condanne date agli affiliati OneCoin andrebbero da 4 anni a 10 mesi. Le multe, invece, supererebbero i $230.535 USD.

Sarebbe anche stato ordinato che i $2.1 milioni che le autoritá hanno recuperato al momento degli arresti iniziali, dovranno essere consegnati al tesoro cinese.

Alla notizia degli schemi Ponzi, molti affiliati avrebbero abbandonato OneCoin. Addirittura, molti di loro avrebbero anche convinto le loro downline OneCoin a seguirli.

La stessa Ruja Ignatova, fondatrice di OneCoin e ultima dirigente restante, non viene vista o alscoltata in pubblico dalla metá del 2017. Secondo alcune notizie, sarebbe stata avvista in Bulgaria su uno yacht da $15 milioni di dollari. Si ritiene, inoltre, che questo sarebbe stato comprato con fondi di investimento OneCoin rubati.

Ad ogni modo, ad oggi le autoritá bulgare non forniscono indicazioni sul fatto che stiano indagando su OneCoin o sui suoi dirigenti.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *