Truffa Bitcoin: l’FBI Rivela un Nuovo Sistema di Furto di Criptovalute

Truffa Bitcoin

Secondo un report di ABC California di venerdí 26 gennaio, l’FBI avrebbe avvertito gli utenti di Internet riguardo un nuovo tipo di truffa Bitcoin. Piú in particolare, si tratterebbe di un metodo di estorsione di criptovalute basato su false minacce di morte.

Truffa Bitcoin

Al giorno d’oggi, sono tanti i modi attraverso cui i delinquenti truffano le loro vittime su Internet. Il mining occulto su Youtube ne è un esempio. Ultimamente, peró, una nuova forma di estorsione ha attirato l’attenzione degli agenti dell’FBI.

Una delle vittime, presentandosi come Christiane, ha utilizzato l’Internet Crime Complaint Center (IC3) dell’FBI comunicando di aver ricevuto un’e-mail con una minaccia di morte. Nello specifico, l’e-mail diceva:

Saró breve. Ho l’ordine di ucciderti“.

I criminali avrebbero chiesto a Christiane di pagare la cifra di $2.800 statunitensi o in Bitcoin per essere risparmiata dall’assassino.

Secondo ABC7, la vittima avrebbe individuato subito la truffa. Tuttavia, Christiane non nega di aver trovato il messaggio abbastanza angosciante.

Secondo l’agente dell’FBI Laura Eimiller, il caso rappresenta un nuovo metodo di estorsione online, particolarmente in aumento in California.

Eimiller sottolinea anche il fatto che le e-mail sono strutturate e scritte accuratamente. I messaggi mirano a colpire profondamente gli utenti, nonostante questi siano in grado di riconoscerli come una bufala.

Pertanto, l’FBI mette in guardia gli utenti di internet e incoraggia le potenziali vittime a denunciare eventuali nuovi casi. Secondo Eimillier, il numero di segnalazioni rappresenta “circa il 15% delle truffe effettivamente in atto“. Aggiunge inoltre che i crimini come questi sono “pesantemente sottostimati“.

it_ITItaliano
it_ITItaliano