Vendita diretta: il vero motivo che ti porta a perdere soldi con il network marketing

Vendita diretta

Table of Contents

Vendita diretta: il vero motivo che ti porta a perdere soldi con il network marketing

La BBC ha pubblicato un’inchiesta che ha dato voce ad una serie di lamentele condivise da alcuni distributori indipendenti di ACN, azienda multinazionale di vendita diretta presente anche nel Regno Unito.

Il malcontento generale emerso nell’articolo è determinato dal fatto che tutti i protagonisti della vicenda hanno perso soldi aderendo a questa opportunità commerciale.

Analizziamo meglio come si sono svolti i fatti…

Tutte le informazioni pubblicate dalla BBC

I protagonisti dell’inchiesta pubblicata sul sito della BBC sono due:

  1. la società di vendita diretta ACN;
  2. i soggetti coinvolti nel business che hanno perso denaro.

Le persone reclutate dalle rete distributiva di ACN presente nel Regno Unito sarebbero centinaia.

Come accade nella maggior parte delle attività di MLM e vendita diretta, tutto inizia con una presentazione dal vivo, seguita dalla richiesta di aderire al business pagando una quota d’ingresso.

Nel caso del mercato inglese di ACN, il kit di inizio attività costa 400 sterline (apertura codice + alcuni prodotti da testare per uso personale).

Dopo essere entrati nel progetto i nuovi incaricati devono lanciare la propria l’attività.

Come?

Vendendo i servizi offerti dall’azienda costruendo anche la propria rete di collaboratori.

E qui le cose si complicano…

Infatti nel 99% dei casi i nuovi distributori non sanno come chiudere contratti… quindi spesso tentano di coinvolgere amici o parenti.

Se non riescono a fare clienti e nuovi distributori l’attività non decolla.

La parola agli intervistati…

Nel post diffuso sul portale inglese della BBC, una donna (che ha chiesto di essere identificata solo come Aysha), ha dichiarato:

“Le persone che hanno perso denaro con ACN sono inglesi di prima generazione: i loro genitori non hanno nulla e questo è uno dei motivi per cui vogliono provare. Siamo stati ingenui a pensare che poteva essere un’opportunità per noi.”

Invece Robert Fitzpatrick, attivo con altre campagne contro società di network marketing come ACN, ha detto:

“Poiché le società di MLM si basavano sui contatti personali dei membri, molte volte hanno un grande impatto nelle comunità etniche. ACN, come tutte le aziende di network, cerca di commercializzare il capitale sociale privato, i rapporti con la famiglia, gli amici più cari…”

BBC inchiesta vendita diretta

Dunque nell’inchiesta sono stati diffusi solo pareri negativi sul MLM e la vendita diretta?

Assolutamente no…

Infatti il dott. Alan Duboisée de Ricquebourg, docente di contabilità e finanza all’Università di Leeds, ha affermato che ACN non è assolutamente uno schema piramidale:

“Le persone reclutate vendono anche prodotti. Questo è un modello commerciale legittimo, nessun problema legale. Gli schemi piramidali, che portano nuovi membri sulla promessa di pagamento per il reclutamento di altre persone piuttosto che la vendita di beni, sono spesso illegali.”

Il commento di ACN (azienda di vendita diretta e MLM)

ACN ha affermato che il loro modello commerciale di “vendita diretta” è un modello di business legale.

Non esiste una formula magica che avvicina gli incaricati al successo ma questo dipende dal talento e dalla motivazione dell’individuo.

Gli incaricati alla vendita diretta della società seguono i codici di condotta del settore.

Inoltre viene loro proibito di utilizzare strategie di vendita ad alta pressione.

Informazioni su ACN

ACN è una società americana di vendita diretta fondata nel 1993.

ACN logo

Attraverso il passaparola dei propri distributori offre servizi di telecomunicazioni ed energia a clienti privati e commerciali.

La compagnia è attiva in 26 paesi, grazie ad una copiosa rete di uffici ubicati in Nord America, America Latina, Colombia, Asia ed Europa.

Vendita diretta e network marketing: una valutazione “oggettiva” dell’opportunità

Le dichiarazioni dei protagonisti della vicenda pubbliche nell’articolo della BBC sono sicuramente vere ma, a nostro avviso, il problema principale è decisamente un altro.

Infatti dai tantissimi contenuti su network marketing e vendita diretta che pubblichiamo all’interno di “Business da Casa” cerchiamo sempre di far passare questo messaggio:

“Il network marketing è un’attività commerciale aperta a tutti ma non tutti sono disposti ad impegnarsi a lavorare seriamente per ottenere risultati importanti”.

Dunque il problema non è tanto il modello di business a non funzionare…

Il motivo reale per il quale molti aspiranti networkers perdono soldi è dovuto proprio alla mancanza di preparazione e di impegno personale…

Bisogna lavorare e duplicare solo chi ha già ottenuto il successo al quale anche tu ambisci.

Infine un ultimissimo consiglio per Te.

Se vuoi davvero diventare un professionista del network, leggi le storie di chi è riuscito a cambiare la propria vita con questo modello commerciale.

Ogni settimana su “Business da Casa” trovi le interviste ai migliori incaricati di vendita diretta e MLM.

Non perderti le loro strategie e soprattutto, impara a sviluppare una mentalità d’acciaio.

Infatti il successo del vero networker PRO è determinato da:

  • 80% psicologia;
  • 20% tecnica.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *