Incentivi e finanziamenti per le start up italiane

finanziamenti start up

Cos’è una start up e come finanziarla? Con il termine start up si intende una neo impresa che opera in settori altamente tecnologici e innovativi. Si tratta di una società di nuova costituzione che si basa su un business plan innovativo e competitivo, il cui obiettivo è crescere su larga scala attraverso piani scalabili e ripetibili. Se hai in mente un progetto innovativo, ma non trovi i fondi necessari, qui troverai alcune informazioni che ti aiuteranno ad avviare il tuo business, grazie ai finanziamenti per start up di cui puoi beneficiare.

Come ottenere i finanziamenti per la tua start up

Vuoi aprire una start up e hai bisogno di un finanziamento? I prerequisiti indispensabili per ottenerlo sono:

  • avere un'idea imprenditoriale e un business plan che possano essere effettivamente realizzati
  • aver seguito le procedure standard di avvio dell'attività imprenditoriale
  • l’apertura di una partita IVA
  • l’iscrizione al Registro delle Imprese
  • la costruzione effettiva di una società

Il Ministero dello sviluppo economico ha introdotto nel 2014 un incentivo fiscale per promuovere sul suolo nazionale una rete di nuova imprenditorialità, sostenendo realtà tecnologiche e di innovazione economica, come le start up.

Il programma Smart&Start Italia è un programma di sostegno pensato per il finanziamento delle startup innovative italiane e si rivolge alle società iscritte al Registro delle Imprese. I programmi ammissibili secondo i criteri forniti dal sito ministeriale sono rivolti a progetti con le seguenti caratteristiche:

  • significativo contenuto tecnologico e innovativo
  • sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dell’internet of things
  • valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca)

Il programma ministeriale di Smart&Start prevede dei fondi per i piani d’impresa, di importo compreso tra 100 mila euro e 1,5 milioni di euro. Le tipologie di spesa previste da Smart&Start riguardano:

  • immobilizzazioni materiali quali impianti, macchinari e attrezzature tecnologici
  • immobilizzazioni immateriali necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata
  • servizi funzionali alla realizzazione del piano d’impresa, direttamente correlati alle esigenze produttive dell’impresa
  • personale dipendente e collaboratori a qualsiasi titolo aventi i requisiti indicati dal Decreto 2.0

Incentivi per i giovani imprenditori

I giovani molto spesso non sono dotati di grandi garanzie alle spalle, ma rappresentano uno snodo essenziale per il futuro di un paese; per questo motivo è fondamentale investire nelle giovani menti e trovare un modo per finanziare le loro idee.

Una soluzione in questo senso è stata fornita da Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo di proprietà del Ministero dell’Economia. Tramite questo programma di incentivi è possibile usufruire di un prestito Startup senza garanzie, pari a 2,5 milioni di euro. Per partecipare occorre iscriversi ad un concorso e presentare la propria idea di start up. Quelle che verranno considerate come le più meritevoli, potranno beneficiare dei vantaggi previsti dal programma di finanziamento.

Non ti resta che scoprire se sarà la tua start up ad essere premiata.

Finanziamenti startup a fondo perduto

finanziamenti startup

Se stai cercando un altro metodo di finanziamento per la tua start up in Italia, meritano una sezione di approfondimento a parte i contributi a fondo perduto. Questo tipo di finanziamento che, come suggerisce il nome, non richiede alcun tipo di restituzione, riguarda fondi nazionali e regionali che vengono messi a disposizione di startup e imprese.

I contributi a fondo perduto vengono messi in campo dagli enti pubblici con lo scopo di sostenere le nuove imprese e le nuove realtà di micro-imprenditorialità.

In ogni caso finanziamenti di questo tipo sono sempre erogati dalle autorità nazionali o regionali attraverso dei bandi specifici.

Il primo passo per partecipare ad un bando e ottenere un contributo a fondo perduto è quello di monitorare i siti degli enti che si occupano di queste iniziative, come quello di Invitalia per esempio, dove è possibile trovare tutto ciò che stai cercando per finanziare la tua startup.

Incentivi per start up: tipologie

Un sostegno economico è fondamentale per sostenere il mondo delle start up e in generale l’innovazione del Paese. Per supportare il mercato della piccola imprenditoria italiana sono previste a livello nazionale diverse tipologie di finanziamento, utili da conoscere anche per i potenziali finanziatori delle start up. Tra i metodi più accreditati per finanziare una start up emergono:

  • Finanziamento in equity: capitali ottenuti, cedendo alcune quote della società. Alcuni esempi sono il venture capital, l’angel investing e l’equity crowdfunding
  • Finanziamento a debito: incentivobasato sulla concessione di prestiti
  • Premi e sovvenzioni pubbliche: capitali ottenuti con la partecipazione a bandi pubblici, nazionali o regionali
  • Autosostentamento: utilizzo del proprio capitale o di quello proveniente dai clienti
  • Crowdfunding: opzione innovativa di finanziamento che consiste nel creare delle campagne pubblicitarie all’interno di piattaforme specifiche. Gli utenti possono contribuire al raggiungimento di una somma entro una determinata scadenza per rendere la start up una realtà
  • Prestito in banca: strumento classico, cui molte start up hanno fatto ricorso dal 2013 con il subentro del sostegno dello Stato attraverso il Fondo di Garanzia del Mise
  • Business Angel: aiuto fornito da vere e proprie guide che investono volontariamente del capitale per supportare la tua start up oppure offrono servizi di consulenza
  • Incubatori e acceleratori d’impresa: organizzazioni che offrono spazi e strumenti alla start up per avviare la propria attività, richiedendo una percentuale di equity

Ora sei informato su tutto ciò che c’è da sapere sul mondo dei fondi per finanziare la tua start up in Italia.

Se vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del settore, entra subito a far parte dei nostri club esclusivi. Li trovi qui.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *