Vemma Schema Piramidale? Pesanti Accuse Dalla FTC

Vemma Mercato Europeo

Table of Contents

Vemma Schema PiramidaleLa sentenza della causa legale portata avanti dalla FTC (Federal Trade Commission – il corrispondente USA dell’Associazione dei Consumatori) contro Vemma è stata ufficializzata e pubblicata; queste sono le accuse: Vemma schema piramidale illegale, reclami riguardo le entrate, mancanza di pubblicità, di mezzi e strumenti.

La FTC ha ottenuto un ordine del tribunale per congelare tutti i beni della società e del CEO BK Boreyko, nonché un ordine restrittivo provvisorio.

“Gli imputati stanno portando avanti uno schema a piramide globale che trova come vittime centinaia di migliaia o addirittura milioni di consumatori”

ha dichiarato la FTC nella documentazione processuale rilasciata al pubblico Martedì.

Quello di Vemma Schema Piramidale è un chiaro attacco diretto all’industria del Multilevel – Network marketing, in quanto l’azienda è sempre stata reputata una delle top aziende mondiali.

Se Vemma fosse chiusa (e sottolineiamo il periodo ipotetico), un sacco di altre aziende di network marketing negli Stati Uniti con modello simile potrebbero incorrere in seri problemi.

La FTC nomina come principali accusati Vemma Nutrition Company, Vemma International Holdings, BK Boreyko, e Tom Alkazin; così come La moglie di Tom Alkazin e Bethany Alkazin in qualità di beneficiari di fondi ottenuti illegalmente.

La FTC conclude che:

“a differenza di legittime attività di marketing multilivello, Vemma ricompensa i propri affiliati per il reclutamento e per l’acquisto personale di prodotti ai fini di mantenere i guadagni ottenuti da bonus e commissioni,
piuttosto che per la vendita dei prodotti agli utenti consumatori finali.

Vemma promuove il reclutamento rispetto alle vendite del prodotto e sottolinea l’importanza di reclutare nuovi partecipanti al programma Vemma. Gli imputati indirizzano i nuovi affiliati e potenziali collaboratori a seguire un “sistema” semplice, per avere successo, che consiste fondamentalmente nei passaggi seguenti:

  • L’individuo dovrebbe diventare un affiliato con l’acquisto di un “pacchetto di affiliazione”, che costa circa 500 dollari o 600 dollari

Gli imputati spesso descrivono il pacchetto di affiliazione come investimento iniziale dell’Affiliato o come un costo di start-up della propria personale azienda.

  • L’affiliato dovrebbe iscriversi ad un auto consumo mensile di circa 150 dollari al mese in modo da mantenere la possibilità di ricevere i bonus

Sono in arrivo ulteriori dettagli riguardo la sentenza che potrebbe scatenare una bufera nell’ambito del network marketing, mettendo in seri problemi molte altre aziende di multilevel che basano gran parte dei profitti sul reclutamento e kit d’ingresso per i propri affliliati.

Chiunque volesse approfondire i dettagli della sentenza, può scaricarne una copia ufficiale qui.

Vemma Schema Piramidale ?

Staremo a vedere come questa sentenza potrà influenzare il destino di altre aziende Multilivello.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *