Bancarotta TelexFree: Quasi 2 MILIARDI Rubati!

Table of Contents

Bancarotta TelexFreeSta continuando proprio in questi giorni il procedimento di bancarotta di TelexFree. E’ stato appena dichiarato dal Trustee dell’azienda, Stephen Darr, che gli incassi della suddetta hanno ecceduto di parecchio quelle che erano le aspettative della SEC.

TelexFree infatti avrebbe incassato in circa due anni di attività oltre $1.800.000.000 (SI, 1 MILIARDO e 800 MILIONI di $) dai suoi “investitori in giro per il mondo”.

Stando a dichiarazioni recenti si tratta del più grosso schema ponzi di sempre perpetrato tra comuni investitori.

Ecco altri dati interessanti:
  • tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 TelexFree stava generando incassi per oltre $50.000.000 al mese (50 MILIONI di $ al mese)
  • appena TelexFree cambiò il suo piano compensi iniziò una vera e propria corsa agli sportelli: tutti volevano ritirare.
  • $58.000.000 o poco più sono stati pagati ad “alcuni” partecipanti allo schema nelle settimane vicine alla dichiarazione di bancarotta.
  • altri $100.000.000 erano stati richiesti ma NON pagati.
  • oltre 25.000 persone hanno consegnato agli agenti e alle società coinvolte nella cause le prove dei propri versamenti a TelexFree.
  • circa 10.000 denunce da parte di vittime sono pervenute al FBI e al Segretario di Stato Commonwealth del Massachusetts
  • James Merril potrebbe essere il “proprietario in segreto” di Ympactus
  • 2.1 milioni di indirizzi email e oltre 17 milioni di account di investitori “affiliati” (ogni affiliato poteva avere più account) sono stati trovati nel database di TelexFree.
  • TelexFree e Ympactus detengono lo stesso database di investitori.
  • tramite lo scambio credito e il denaro virtuale TelexFree ha generato un giro da oltre $4.200.000.000 (4 MILIARDI e 200 MILIONI di $).
  • Oltre $151.000.000 (151 MILIONI di $) sono stati pagati ad ignoti prima del crollo da dipendenti interni l’azienda senza un reale motivo. Pagamenti definiti “frode dentro la frode più grande” dagli inquirenti.
  • telexfree.com è un dominio registrato dall’azienda di Carlos Wanzeler, Disk a Vontade. Ovviamente tale proprietà, stando alla società, non ne determinava il controllo.
  • entro la fine del mese molti documenti sui bilanci e sui prossimi “step” saranno compilati.
  • denunce a chi “girava” crediti incassando contanti sono pervenute in USA e saranno indagate in tutto il mondo nei prossimi mesi (consiglio: se hai girato contanti per crediti TelexFree fatteli ridare o denuncia l’accaduto).

Ulteriori aggiornamenti dovrebbero uscire presto, per cui si consiglia di monitorare BusinessDaCasaNews.com nei prossimi giorni e nelle prossime settimane.

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *