Unetenet: Dopo la Spagna Trema Anche L’Italia?

Table of Contents

Dopo la notizia trasmessa nell’ora di punta dalle Tv spagnole si è diffuso il panico totale.

Cosa è successo ad Unetenet in Spagna?

UnetenetPer chi si fosse perso l’articolo che abbiamo scritto in precedenza, in Spagna sarebbero state arrestate 20 persone con l’accusa di aver truffato migliaia di persone con l’utilizzo di uno schema Ponzi ben orchestrato che portava il nome Unetenet appunto (trovi qui l’articolo).

Ma per fortuna la giostra è finita e chi pensava di averla passata liscia ora rischia di vedere la luna a scacchi per un bel pò.

Unetenet truffa o no?

Molto spesso si ricorre al termine truffa con molta leggerezza, spesso sono proprio aziende in diretta concorrenza che tentano di gettare fango divulgando informazioni non veritiere.

Non neghiamo di ricevere messaggi per email o sulla pagina Facebook diverse segnalazioni al giorno che ci indicano “questa o quella truffa”.

Il nostri staff cerca sempre di andare a fonti certe. A volte ci è capitato di sbagliare. Questa volta però la fonte ci sembra più che autorevole.

La notizia viene dal giornale spagnolo El Pais, il quotidiano non sportivo più venduto in Spagna.

Unetet Estafa

Il verdetto sembra essere inequivocabile già limitandoci al titolo che asserisce “Una moneda virtual española estafa a 50.000 inversores en 10 países”.

Estafa = Frode

Molte sono le class action già partite per tentare di recuperare il recuperabile anche se l’impresa è proibitiva.

La situazione italiana di Unetenet

Anche nel nostro paese Unetenet aveva preso piede in maniera consistente e pare che la tracciabilità del denaro porti le indagini a piste italiane.

Bonifici, conti paypal e altri circuiti lasciano tracce indelebili delle transazioni, spesso utilizzate dagli individui più truffaldini per farsi passare contante in cambio di “credito Unetenet”.

Pare anche che ci siano molte persone pronte a testimoniare i numerosi passaggi di denaro “brevi manu” (di persona) e gli “scambio credito”(si aprivano nuovi conti con la moneta virtuale e in cambio si riceveva denaro vero).

Anche numerosi filmati youtube sono stati presi in esame come prova dell’attività illecita e pare che le forze dell’ordine abbiano individuato l’identità di quelli che erano considerati i leader italiani, anche di quelli che presumibilmente si trovano fuori dai confini italiani al momento. Per fortuna nella vita tutto torna!

Vi terremo aggiornati su ogni novità!

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *